Al Belpasso tolti i tre punti con l’Agira.

Gara: Città di Monforte – TaorminaIl giudice sportivo della lega sicula ha respinto il reclamo della Società Città di Monforte in merito alla gara del 24 Settembre scorso valevole per la seconda giornata del campionato di Pronozione tra Città di Monforte – Taormina sospesa al 47’ del primo tempo per impraticabilità del campo. La gara si doveva recuperare il 24 settembre, ma non si era disputata in seguito al ricorso presentato dal Monforte che chiedeva la vittoria per 3-0, in quanto il Taormina Calcio aveva schierato il giocatore Umberto Impoco in posizione irregolare, dovendo scontare due giornate di squalifica relative alla scorsa stagione per i fatti avvenuti a Caltanisetta al termine della finale dei play off contro il Parmoval.
In merito a ciò, il giudice sportivo a deciso il ripetersi della gara il prossimo 8 ottobre, respingendo di fatto il reclamo del Monforte.
“ Si osserva in via preliminare che il reclamo in oggetto è stato inviato dalla
Società Città di Monforte alla Società consorella ad un indirizzo errato;
infatti, per la corrente stagione sportiva, così come pubblicato sul C.U. n.
60 del 9/07/2008, la corrispondenza della Società Taormina deve essere
spedita in via Giosafat n. 5 – 98030 Castelmola; in tal modo è stato
disatteso il dettato dell’art. 46, comma 5, del C.G.S.; tale circostanza
costituisce motivo di inammissibilità del reclamo e ne preclude l’esame di
merito;……Di dichiarare inammissibile il reclamo avanzato dalla Società Città
di Monforte, addebitando alla stessa la relativa tassa;
Di ordinare la ripetizione della gara Città di Monforte-Taormina, in quanto
sospesa al 47′ del p.t. per impraticabilità di campo.

Gara: Belpasso – Agira Nissoria.
Il giudice sportivo della lega sicula ha accolto il ricorso presentato dalla società Agira Nissoria, in merito alla gara disputata il 13 settembre 2008, valevole per la prima di campionato contro il Belpasso vinta dai locali per 3 -1. Il reclamo presentato dalla Società Agira Nissoria riguardava la
posizione irregolare del calciatore Merenda Emanuele, schierato dalla società Belpasso sebbene fosse squalificato.
Il giocatore Emanuele Merenda, l’anno scorso militava nella squadra del Troina era stato squalificato per un gara riguardante la partita di Promozione Troina – Mascali del 20 Aprile 2008, come da C.U. n° 49 del 23/04/2008;
Non avendo scontato la squalifica comminata, il giudice sportivo ha accolto il reclamo proposto dalla Società Agira Nissoria infliggendo alla Società Belpasso la punizione sportiva della perdita della gara in epigrafe con il punteggio di 0-3. Di infliggere al dirigente accompagnatore della Società Belpasso, Nicolosi Francesco, la sanzione dell’inibizione fino a tutto il 15/10/2008;
Di infliggere al calciatore della Società Belpasso, Merenda Emanuele, una
ulteriore giornata di squalifica; Di non addebitare la tassa reclamo alla Società Agira Nissoria.
In merito alle gare del terzo turno di campionato il giudice sportiva a adottato i seguenti provvedimenti disciplinari:
SQUALIFICA PER TRE GARE
INTELISANO MICHELE (TAORMINA)
Per condotta scorretta; nonchè per contegno offensivo nei confronti
dell’arbitro, dopo l’espulsione. SQUALIFICA PER DUE GARE
NASTASI MARCO (ROCCESE)
SQUALIFICA PER UNA GARA
RAPPAZZO CARMELO DAVIDE (ROCCESE)
SPADARO MASSIMO (ROCCESE)
A CARICO DI SOCIETA’
AMMENDA
Euro 75,00 ATLETICO RIPOSTO
Per presenza di persone non autorizzate all’interno dello spiazzo
antistante gli spogliatoi.
Euro 55,00 CITTA DI MONFORTE
Per avere causato il ritardato inizio della gara di oltre 15 minuti.
Euro 55,00 SPAR CALCIO
Per avere causato il ritardato inizio della gara di oltre 15 minuti.
Euro 50,00 ROCCESE
Per non avere, propri dirigenti, adempiuto ai propri doveri di
addetti al servizio d’ordine
A CARICO DIRIGENTI
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’FINO AL 31/12/2008
DAMICO NICOLA (ATLETICO RIPOSTO)
Per contegno offensivo nei confronti dell’arbitro; nonchè per
contegno minaccioso ed aggressivo nei confronti di un A.A.
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’FINO AL 20/10/2008
ABATE GIACOMO (ROCCESE)
Nella qualità di addetto al servizio d’ordine, assumeva contegno offensivo nei confronti di ufficiali di gara.
MAGAZZU GIOVABATTISTA (ROCCESE)
Per contegno offensivo nei confronti dell’arbitro.
A CARICO DI ALLENATORI
SQUALIFICA FINO AL 15/10/2008
SCIUTO GIUSEPPE (SPAR CALCIO)
Per contegno irriguardoso nei confronti dell’arbitro.