Palermo: 3° Forum dello Sport.

Una due giorni dedicata a dibattere i problemi dello sport, appuntamento da non mancare per Gianni Petrucci, numero uno dello sport italiano, visto che è a capo del Coni italiano, il massimo organismo nazionale che si occupa di sport..Ecco spiegata così la presenza per la prima volta del presidente del Coni, al «Forum dello Sport-Analisi, riflessioni e prospettive», organizzato oggi e domani dal Coni Sicilia diretto dall’avv. Massimo Costa.«Credo che questo Forum dello Sport – ha tenuto a sottolineare il dott. Gianni Petrucci – nobilitato da presenze illustri, possa fornire chiavi di lettura e spunti di riflessione per cercare di suggerire soluzioni idonee a quesiti insoluti, con l’obiettivo di rendere più solido il nostro movimento. Siamo reduci da una missione olimpica che ci ha consegnato l’immagine di un Paese in salute, capace di confermarsi nel G10 delle superpotenze, 24 anni dopo sopra la Francia nel medagliere finale. Abbiamo conquistato 28 podi, abbassando l’età media, confermando campioni di livello assoluto e scoprendo nuovi talenti, per un mix che ci ha regalato emozioni indescrivibili nella più difficile e spettacolare edizione di sempre dei Giochi Olimpici Estivi».Dai Giochi Olimpici all’allarme che il presidente Petrucci ha lanciato proprio subito dopo la conclusione dei Giochi, mettendo il dito sulla scarsa collaborazione esistente tra il mondo della scuola e quello dello sport.«Per tentare di crescere è opportuno tentare di rendere più sinergico il rapporto con la scuola e per questo abbiamo deciso di aprire un tavolo di confronto con il ministro Gelmini. Crediamo che per tenere il passo dei paesi in forte espansione e di quelli che ci precedono si debba partire dalle fondamenta, cioè proprio dall’attività agonistica praticata nelle scuole, che consentirebbe di ridurre il gap e di offrire strumenti adeguati a chi a talento da mettere al servizio dello sport». «Il 3° «Forum dello Sport» – spiega l’avv. Costa – vedrà da oggi impegnati molti e importanti esponenti del mondo dello sport e della politica sportiva e oltre al presidente Petrucci e al suo vice, Riccardo Agabio, dibatterà i problemi legati allo sport, il sottosegretario allo Sport, l’on. Rocco Crimi, e anche alcuni atleti vincitori di medaglie ai Giochi di Pechino, come la campionessa di Tiro a volo nello skeet, Chiara Cainero; il siracusano Antonio Scaduto, unica medaglia siciliana, bronzo nella canoa K2 1000 e la campionessa Paralimpica Federica Cudia, vincitrice della medaglia d’argento, nel tennistavolo a squadre». IL PROGRAMMA.I lavori del Forum dello Sport saranno organizzati in tre sessioni. La prima inizierà oggi alle 15 e tratterà le tematiche relative allo “Sport Siciliano”. La seconda, dal titolo “Lo sport Italiano”, caratterizzerà la mattinata di domani a partire dalle 9,30 e prenderà spunto dai successi di Pechino 2008. I lavori si concluderanno con l’inizio della terza sessione, che tratterà l’argomento legato ai “Mass Media” e spunto di riflessione di questa parte del forum sarà lo «Sport: fra educazione e informazione». E Palermo da domani ospiterà per la prima volta la riunione delle strutture territoriali Coni del Sud Italia, presieduta dal presidente Gianni Petrucci e alle quale interverranno i presidenti dei Coni regionali e provinciali della Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia, Sardegna. Sicilia.