Il Camaro si avvicina alla vetta. 2-0

Messina. Prosegue la rincorsa al vertice del Camaro. I giallorossi superano la volenterosa Nuova Aquila Grammichele, ma i messinesi non possono gioire a pieno per i tre punti conquistati per gli infortuni di Daniele Irrera e Roberto Assenzio. A fine gara la società del presidente Chiofalo ha ufficializzato l’accordo con l’attaccante (ex Igea e Acireale) Roberto Casella e il tesseramento dell’esperto centrocampista Ciccio Romeo. Gli ospiti hanno dato il massimo, ma sono stati poco incisivi. Il primo brivido, al 15′, lo regala un diagonale fuori misura di Di Blasi. Gli etnei rispondono con un’imprecisa girata di testa di Sammartino. L’equilibrio permane sino alla mezz’ora, poi i ragazzi allenati da Gaetano Accetta cominciano a creare gioco e guadagnare metri sul campo. La loro crescente supremazia viene premiata con il gol del vantaggio; al 36′ La Valle serve dalla sinistra un assist per l’accorrente Assenzio, che batte l’incolpevole Bonvissuto, anche grazie alla leggera deviazione di un difensore. Il Camaro chiude la pratica a inizio ripresa. Il solito La Valle offre dal fondo un buon pallone a Di Blasi, abile nell’insaccare con un tocco sottomisura d’esterno. Lo stesso Di Blasi cerca il bis con un tiro volo, ma non centra lo specchio. I calatini avanzano il baricentro della manovra, ma non riescono quasi mai a rendersi pericolosi.
TABELLINO
CAMARO 2 AQUILA GRAMMICHELE 0
MARCATORI: 36′ Assenzio, 48′ Di Blasi CAMARO: Vittorio, Assenzio (87′ Gugliotta), Irrera (14′ Crimi), Cammaroto, Cataldi, De Maria, La Valle, Brancati, Di Blasi (73′ Blondel), Nava, Oro. All. Gaetano Accetta. NUOVA AQUILA GRAMMICHELE: Bonvissuto (62′ Di Silvestro), Ruvio, Bonelli, Grosso, Ferdico, Volpini, Bollino (62′ Attaguile), Malizia (46′ Airò), Costanzo, Zagami, Sammartino. All. Giuseppe Balsamo. ARBITRO: Raggio di Palermo (Fazio e D’Anna di Barcellona) NOTE: Gara giocata a porte chiuse al «Celeste». Ammoniti: Cataldi e Ruvio. Recupero:1′, 5′.