Il Milazzo rifila tre reti all’Aci S. Antonio.

TINDARO CALABRESE - MILAZZOIl Milazzo liquida la pratica Aci Sant’Antonio abbastanza agevolmente e rimane da solo in testa. Il 3 a 0 finale la dice lunga sulla differenza dei valori in campo fra le due squadre. Nonostante le tre assenze nel reparto arretrato e, vale a dire, gli inforunati Di Napoli, Pettinato e Lo Presti, i rossoblù hanno rischiato davvero poco. D’altronde il vantaggio mamertino è giunto dopo soli 4′ di gioco. Il solito traversone da calcio piazzato di Mirco Camarda e testa vincente dell’ottimo Davide Santamaria. L’Aci Sant’Antonio subisce il colpo e stenta a proporsi, anche se al 21′ Privitera con una bella girata impegna Di Dio.Nella ripresa il Milazzo riesce subito a raddoppiare. Netto fallo su Peppe Orioles e penalty. Camarda lascia a Tindaro Calabrese che si sblocca e non fallisce per il 2 a 0. Calabrese raggiunge il ragusano Strano a quota 8 in vetta alla speciale classifica dei cannonieri.Al 15′, praticamente partita bella e chiusa. Alla mezz’ora arriva anche il terzo gol. Corner di assistman Camarda e testa vincente del milazzese doc Peppe Orioles. Nel finale di gara una bella azione solitaria del neoentrato Cipriano impegna D’Antone. Bene così anche se l’Acireale sbancando Biancavilla rimane ad un solo punto di distacco dai mamertini.
TABELLINO
MILAZZO 3ACI SANT’ANTONIO 0
MARCATORI: 4′ Santamaria, 60′ Calabrese (rig.), 75′ Orioles.                                             MILAZZO: Di Dio, Balastro, Fleri, Santamaria, Molino, Frassica, Salmeri (85′ Bitto), Orioles, Calabrese (71′ Ceraolo), Camarda, Venuti (53′ Cirpiano). All. Venuto.ACI S’ANTONIO: D’Antone, Bruno, Fichera, Principato, Campanella, Castronuovo (85′ Gulisano), Vasta, Privitera, Gianguzzo (68′ Saitta), Alessandria, Sottile (60′ Calvagno). A disposizione: Russo, Mangano, Scuto, Musumeci. All. Donzuso.ARBITRO: Riggio di Palermo. Ass. Bottaro e Pizzino di Messina NOTE: un centinaio gli spettatori presenti. Ammoniti: Bruno, Gianguzzo e Saitta tutti nelle fila ospiti.