E’ una splendida lotta: quattro le formazioni che lottano per il primato.

Il Presidente dello Sportinsieme - Mimmo SaglimbeneS. TERESA DI RIVA – Quattro le squadre in lotta per il salto di categoria nel girone D (Sportinsieme, Ghibellina, Limina e Pistunina) con un quinto incomodo (Solicchiata) che bussa alla porta dovendo ancora recuperare la partita con il Ghibellina. Quest’ultima, vincendo, scavalcherebbe in testa lo Sportinsieme e si lancerebbe alla conquista della promozione da una posizione di privilegio, anche se ancora bisogna giocare dodici partite (si riparte il 4 gennaio con la seconda giornata di ritorno) e ci sono sei scontri diretti.
Lo Sportinsieme, che guida con 28 punti, viene dalla sconfitta interna con il Solicchiata dopo una partita rocambolesca, ed ha buttato via tra le mura di casa nelle ultime due partite ben cinque punti, che, se le cose fossero andate con auspicava il presidente Mimmo Saglimbeni, l’avrebbero dotata di un vantaggio significativo sulla muta delle inseguitrici Ghibellina, Limina e Pistunina. Così non è stato per cui si riparte alla pariper una tirata unica fino alla tredicesima giornata in programma il 29 marzo.
Il Limina del presidente Joe Puglia ha il vantaggio di giocare in casa gli scontri diretti con lo Sportinsieme (4. giornata) ed il Ghibellina (5. giornata) e a Limina è difficilissimo fare punti, mentre sarà lo Sportinsieme a rendere visita al Ghibellina. Ipotizzabile, quindi, che tra la 4. e la 6. giornata si delineeranno meglio le gerarchie e qualcuno potrebbe andare in fuga. Il Ghibellina con gli ultimi acquisti sembra essersi attrezzato per il salto di categoria, resta da vedere se faranno in tempo a trovare l’amalgama, ma Limina e Sportinsieme non se ne sono stati a guardare ed entrambe hanno portato qualche correttivo alla loro formazione base ingaggiando gente di esperienza per rinforzare l’attacco con Crementi e Moschella, cavalli di ritorno, ma di categoria.
Delle quattro la meno gettonata per la vittoria finale sembra il Pistunina che ha il calendario più difficile. Dopo i quattro top team, arrivano Solicchiata (che ha preso un paio di elementi di categoria nel mercato di riparazione) e Desport Gaggi, che potrebbero inserirsi a sorpresa, con il Gaggi che potrebbe essere arbitro della promozione.
Dietro sembra ormai spacciato il Giardini Naxos, mentre dal Trappitello in giù, tutte sembrano impelagate nella lotta per evitare il play out. Il Nizza di Mimmo Ucchino ed il Trappitello di Graziano Peri sembrano potercela fare, così come la coriacea Riviera dello Stretto (sempre che non accusi cali di tensione) e Real Giustra. Dovranno lottare, e tanto, Itala, Robur Letojanni e Victoria.