Premiati le squadre di pallavolo di S. Teresa. A Primavera la Nazionale Femminile a Messina.

MESSINA – Il neo presidente della Fipav provinciale, Antonio Lo Tronto, ha inaugurato il nuovo corso del Comitato consegnando i riconoscimenti alle squadre che hanno vinto i titoli provinciali di pallavolo nelle categorie giovanili. Nell’angolo delle premiazioni per i risultati conseguiti nel settore giovanile sono quindi sfilati dirigenti, tecnici e naturalmente i giocatori ai quali è stata consegnata una targa ricordo ed un paio di palloni di gara. Quattro le categorie d’età in cui sono divisi i tornei giovanili. Per l’ UNDER 13 doppio colpo di Santa Teresa: tra i maschi il successo è andato alla Pallavolo mentre tra le ragazze al Volley. Nell’UNDER 14  premiati per il titolo provinciale dello scorso anno Ciesse Brolo per i maschi e Messina Volley per il campionato femminile. Nell’UNDER 16  i titoli sono andati alla Zanclon fra gli uomini ed al Domenico Savio tra le ragazze. Entrambi a Milazzo i riconoscimenti nell’UNDER18 con il Csi che l’ha spuntata fra i maschi e la Polisportiva  Nino Romano fra le ragazze.  «Nella prossima primavera, tra marzo e aprile – ha promesso Lo Tronto nella sua “ apertura” – avremo a Messina la Nazionale italiana femminile; inoltre il comitato ha già ottenuto l’o r g a n i z z a z i one delle finali, indoor maschile e del beach volley, del Trofeo delle Province, il più importante torneo regionale giovanile ». È stato quindi evidenziato il restyling del portale web della federazione attraverso il quale sarà possibile conoscere anche i risultati delle gare provinciali. «Molti sono gli impegni a cui mi dedicherò in questo quadriennio – ha proseguito il dirigente subentrato il mese scorso ad Enrico Torri – d o v r emo rimodulare i diversi settori del Comitato, e puntiamo moltissimo sulla formazione. Per questo chiediamo a tutti comprensione e sacrificio. Le varie componenti dovranno operare da veri professionisti». L’intervento di Antonio Lotronto è stato seguito da quello del presidente del Coni di Messina Giovanni Bonanno che ha sottolineato come «i nobili obiettivi che Lotronto persegue non bastano ed urge un’ampia cooperazione. Da solo il presidente neo letto non potrà portare a compimento ogni cosa e per questo dovrà avvalersi di coloro che vivono quotidianamente il Comitato ».  Il microfono è poi passato a Mario Rizzo nella doppia veste di consigliere comunale e membro del consiglio federale locale. «Sto conducendo una vera battaglia per far passare il messaggio che lo sport è un servizio fornito all’uomo e non è solo un hobby come tanti altri. Se non si entrerà in quest’ottica – ha ricordato il presidente del Messina Volley – non si potrà ottenere nulla né dagli enti né dai privati, vanificando i tanti sacrifici delle decine di dirigenti del nostro territorio».