La Robur fermata in casa dall’Itala: 0-0. Rigore fallito dall’Itala. Annullata una rete alla Robur.

Alessandro Intelisano - giocatore della RoburLETOJANNI – Finisce in parità (0-0) la gara tra la Robur e l’Itala. La formazione letojannese, conquista un importantissimo punto, rinviando ancora una volta l’appuntamento con la vittoria. I tre punti erano essenziali per i ragazzi di mister Barca, per risollevarsi dall’ultimo posto in classifica. Un punto prezioso conquistato, grazie alla prodezza dell’estremo difensore Corvaia, che ha parato un calcio di rigore al bomber dell’Itala, Luca Siano.
Una gara nervosa che ha costretto il direttore di gara ad estrarre tre volte il cartellino rosso ( Smiroldo, Russo e Intelisano), oltre ad ammonire diversi giocatori da entrambe le parti. L’Itala ha sfiorato il colpaccio in più di una circostanza, creando diverse occasione da rete, ma un Corvaia in giornata di grazia, ha salvato dalla capitolazione la propria squadra. Dopo la fase di studio iniziale, le due formazioni osano di più nel tentativo di sorprendere le retroguardie avversarie.
Il primo tentativo degno di nota, al 20’ quando l’attaccante bianconero Moschella non sfruttava degnamente un’azione corale della squadra. L’Itala, una formazione guardinga, usciva dal proprio guscio al 27’ con Di Blasi che impegnava il portiere locale con un tiro dal limite dell’area. Una gara, fin qui giocata con agonismo, ma corretta, si infiammava all’improvviso intorno al 28’ con la doppia espulsione di Smiroldo (Robur) e Russo (Itala). L’episodio che ha determinato la decisione dell’arbitro un fallo di Smiroldo su Russo che reagiva con un pugno. Inequivocabile la decisione intrapresa dal sig. Tomasello, cartellino rosso per entrambe. Gli animi della gara diventavano eccessivamente caldi, nonostante ciò, le due formazioni cercano con un gioco macchinoso di superarsi a vicenda. Al 30’ la squadra di casa, riusciva a rompere l’equilibrio con Davide Garufi, che riusciva a mettere la sfera alle spalle del portiere ospite Parisi. Ma l’arbitro annullava la marcatura del centrocampista bianconero per fuorigioco, a nulle sono valse le proteste dei padroni di casa. Reazione degli ospiti che al 38’ sfioravano il vantaggio prima con Molonia con un preciso bolide batteva a rete, intercettato da Corvaia, sulla respinta la palla arrivava a Vinti che a pochi passi dalla linea bianca sbagliava clamorosamente una ghiotta occasione. Al tentativo ospite, rispondeva con un’azione personale Brugarello che si incuneava sulla fascia destra, appena in area faceva partire un tiro, non potente facile preda di Parisi.
Allo scadere si svegliava dal torpore il centravanti dell’ Itala, Luca Siano che impegnava, con un tiro raso terra il portiere Corvaia ,che deviava in angolo. Nella ripresa la gara diventava più vivace, con un’Itala che si presentava in campo con una marcia in più, mettendo in difficoltà la retroguardia locale. Al 51’, la formazione di mister Cannaò, ha la grande possibilità di portarsi in vantaggio, grazie ad un calcio di rigore concesso dal direttore di gara , per atterramento di Siano in area da parte di Intelisano. Dopo le proteste dei giocatori di casa, dal dischetto si presentava Luca Siano, il cui tiro veniva neutralizzato dal portiere Corvaia. Fallito il rigore, l’Itala aveva un altro sussulto al 56’ con Libro, ma ancora una volta l’estremo portiere di casa, diceva di no. Scampato il pericolo, la formazione di mister Barca, reagiva con Camarda al 60’ sopra la traversa e al 70’ con Garufi il cui tiro sorvola di poco la traversa e al 75’ Brugarello mandava sul fondo.
TABELLINO
ROBUR 0 ITALA 0
Robur: Corvaia, Currenti (18’ Camarda), Valastro, Rossini (63’ Donato), Intilisano, Buda, Brugarello, Smiroldo, Crimi (63’ Lo Iacono), Garufi, Moschella. All. Barca Itala: Parisi, Ardizzone (87’ Cordaro), Longo, Vinti, Molonia, Aleardo, Di Blasi (60’ D’Arrigo), Russo, Siano, Ancione (56’ Limina), Libro. All. Cannaò. Arbitro: Antonio Tomasello di Messina