La Spar doma con un secco 3-0 la Città di Acireale.

PEDARA – E’ un risultato rotondo, quello con il quale la Spar Puntese supera la Città di Acireale. Certo i rivali acesi escono con le ossa rotte, per il risultato pesante subito, ma a ridimensionare la batosta la buona prova della squadra allenata da Marchetti, che ha tenuto un tempo. Altra attenuante per l’undici ospite, le troppe assenze, ben sei tra squalificati e infortunati, e non sono mancanze di poco conto. Insomma, molti meriti della Spar, che continua a essere un rullo compressore, ma certamente contro la Città di Acireale al completo sarebbe stata un’altra storia. L’inizio è tutto dei locali, e Ardizzone al 12′ è lanciato in porta ma il suo pallonetto si spegne sopra la traversa. Pronta la replica degli ospiti, che frutta tre punizioni pericolose calciate fuori di poco. L’equilibrio tecnico tra le due squadre, viene però interrotto da Antonino Piuma, che, prima della pausa, raccoglie una torre di Ardizzone e di piatto realizza il vantaggio. Nella ripresa, Ardizzone che al 72′ pone la sua firma sulla gara, battendo Lanza. La gara è ormai agli sgoccioli, a chiuderla definitivamente giunge il terzo gol realizzato da Di Benedetto a tempo ormai scaduto.
TABELLINO
SPAR PUNTESE 3 CITTÀ DI ACIREALE 0 SPAR PUNTESE: Calabretta, Scuto (68′ Sanfilippo), S. F. Di Benedetto, G. Di Benedetto (88′ Fassari), Di Rienzo, Grasso, Monaco, Viglianisi, Piuma, Arena, Ardizzone (80′ Messina). All. Giuseppe Sciuto Città di Acireale: Lanza, Masucci, Castro, Belfiore (46′ Belviso), Spartà, Percipalle, Occhipinti, Stoppa, Tola (72′ Zuccaro), Bua, Bonomo (81′ Murabito). All. Antonio Marchetti Arbitro: Sodano di Torre del Greco Assistenti: Sottile e Ciraulo di Barcellona Pozzo di Gotto Reti: 45′ Piuma, 75′ Ardizzone, 92′ S. F. Di Benedetto.