Akron Sport Savoca: Una crisi passeggera?

Una formazione dell'Akron Sport Savoca 2008-09.La pausa natalizia a giocato un brutto scherzo all’Akron Sport Savoca. Dopo la sconfitta subita con la capolista Furci (3-1), la formazione savocese  alla vigilia del torneo una delle candidate alla vittoria finale, ha perduto lo smalto d’inizio campionato.

I ragazzi di mister Alessandro Fleres, nelle ultime  partite hanno collezionato tre pareggi per 0-0 ( Mongiuffi, Peloro e Ciumaredda) una sconfitta casalinga (1-2) contro una diretta concorrente per l’acquisizione dei play-off, l’Atl. Roccalumera. Ultima in ordine di tempo quella subita domenica scorsa sul campo della rivelazione Riviera Sud (2-0).

Una crisi di risultati, solo tre punti su 15 disponibili, con una sola rete all’attivo e quattro reti subiti, hanno fatto retrocedere l’Akron Sport Savoca dalla terza alla sesta posizione in classifica. Posizione minacciata, adesso dal Mongiuffi che segue i savocesi a un solo punto di distacco. Una tendenza negativa che ha portato l’Akron Sport Savoca del Presidente Cosimo Ferraro fuori dalla  griglia dei play- off.

A che cosa è dovuta questa flessione savocese? Sicuramente una questione “psicologica”: la sconfitta subita immeritatamente con la capolista Furci, ha lasciato il segno. I ragazzi allenati da mister Alessandro Fleres, sfumata la possibilità della vetta, hanno smarrito quella “carica agonistica” che li distingueva. Una carica necessaria  che consentiva all’affiatato gruppo savocese di vincere le partite.

Un contraccolpo psicologico che può costare caro, visto che il campionato di quest’anno non è paragonabile a quello della scorsa stagione, se manca la costanza dei risultati si rischia di compromettere l’intera stagione.
Diverse le squadre, tecnicamente attrezzate che  ambiscono ad occupare le posizioni utili per accedere agli spareggi promozione. Oltre alla formazione che attualmente occupano le prime cinque posizioni (Furci, Atl. Roccalumera, Peloro, Riviera Sud e Alì), alle spalle del Savoca , cerca di rientrare in  gioco il Mongiuffi con la sua sindrome dei pareggi.

Dopo la sconfitta casalinga con il Contesse, il sogno è svanito per il Ciumaredda che tentava una rimonta impossibile che il gruppo allenato da Carmelo Rigano, consci delle proprie  potenzialità tecnica e soprattutto con la ritrovata condizione fisica di alcuni giocatori fondamentali, credevano all’impresa che adesso sembra ardua da raggiungere.

Una cosa è certa: il campionato ancora è lungo, le sorprese sono dietro l’angolo, l’Akron Sport Savoca , sicuramente troverà le forze per uscire da questo momento critico. Le potenzialità di riprendersi ci sono, un gruppo compatto che ha bisogno solo di ritrovare gli stimoli giusti per conquistare un posto nei play-off. Per quanto riguarda la piazza d’onore, sembra saldamente in mano alla corazzata  Furci. Per il resto tutto è ancora in gioco. Si prospetta un girone di ritorno entusiasmante ed emozionante che può riservare dei colpi di scena alla vigilia non preventivate.

Di M. Muscolino