Dilaga il Lipari (6-0) al Cariddi, ormai ad un passo dalla promozione.

MESSINA – La capolista Ludica Lipari, si aggiudica con un punteggio tennistico la gara contro il Cariddi.  I padroni di casa, in formazione decimata ha tenuto testa alla quotata avversaria per tutto l’arco dei primi 45’ di gara, creando diverse occassioni per sbloccare il risultato  per ben due volte  Bonanzinga sbaglia a tu per tu con il portiere ospite e con  Diego Vermiglio non riesce a mettere dentro la sfera in un’altra occassione.  La capolista iniziava la gara un po’ sotto tono, non brilla nei primi 20 minuti di gioco, ma pian piano i ragazzi di Caruso  prendono  le misure ai combattivi padroni di casa  e prima Tripi e poi Zagami, fanno tremare la difesa del Cariddi. Nonostante ciò, per sbloccare il risultato bisognava  attendere il 40’ di gioco, quando Manfrè approfittando di un rimpallo sfavorevole al portiere Vermiglio segnava il goal dell’uno a zero. Dopo cinque minuti, arrivava il raddoppio del Lipari con  lo stupendo goal del terzino Antonio Marino. Il primo tempo finisce sul due a zero.Nella ripresa  la Ludica Lipari  sembrava completamente trasformata creando  una mole impressionante d’azioni. Con l’ingresso di Renzo Giunta, Caruso da più velocità alla manovra della squadra, ed in sequenza arrivavaal 57’  la doppietta di Manfrè, e al ‘80’ la rete del cannoniere del torneo Tripi. Al 86’ Antonello Giunta  metteva a segno il cinque a zero e all’ 88’ Fabio Currò  confezionava  la sesta rete, con una rovesciata  infilava ancora una volta Vermiglio.  Finisce sei a zero per la capolista  Lipari che  affronterà  mercoledì al Monteleone il recupero contro la Social Romettese. Una vittoria degli eoliani potrebbe consegnare la promozione con tre giornate d’anticipo. TABELLINO Cariddi 0  LudicaLipari 6 Marcatori: 40’ e 57’ Manfrè, 45’ Marino, 80’ Tripi, 86’ Giunta A., 88’ Currò. Cariddi: Vermiglio S., Inferrera (49’ Marino), Donato, Giuffrè, Dignitoso, Sofia, Bonanno, Tedesco, Bonanzinga, Maffei, Vermiglio D. (79’ Burrascano). Ludica Lipari: D’Ambra, Marino, Restuccia, Currò, Mazzeo, Fiorenza (77’ Coluzzi), Manfrè (70’ Ingenito), Giunta A., Tripi, Sturniolo, Zagami (50’ Giunta R.). All. Caruso. Arbitro:Restuccia di Messina.