Mandanici beffato ancora una volta in zona cesarini: 1-2 per la Peloro.

  Una formazione del Mandanici 2008-09Al comunale di Mandanici giornata caratterizzata dalle precarie condizioni metereologiche,padroni di casa si presentano con la coppia d’attacco Trimarchi ed il  rientrante Uscenti, la Peloro  con la coppia Faranda e il capitano Garzo.Inizia la gara con il pallino di gioco nelle mani della Peloro costretta a vincere per sperare di raggiungere il Furci primo in classifica, ma questo comportamento  offensivo concede molti spazi al Mandanici che si rende pericoloso prima con Andolfo che di destro scheggiava la traversa e poi con Laganà che su punizione il  tiro viene parato da Sottile. La Peloro trova varchi sulla destra con Tomasello  spingendo molto e trovando il gol al 32′ con Tomasello su lancio di Fabio Faranda s’invola sulla destra, entra in area e con un bel diagonale insacca  all’angolo opposto dell’incolpevole portiere di casa Savoca. I padroni di casa cercano di reagire, al 40’ guadagnano una punizione dalla trequarti tiro e con un’ invenzione di Laganà,  da posizione impossibile manda la sfera all’incrocio dei pali  con la palla che s’insacca alle spalle del  bravo Sottile, sceso in campo febbricitante, una rete che a  deliziato il pubblico presente e porta in pareggio le due squadre. Ristabilità la parità mister Mario Carpo tenta la carta Caminiti al posto di Urso, per portarsi in vantaggio. La prima frazione di gara sostanzialmente equilibrata con la Peloro più incisiva rispetto ai padroni di casa. Inizio secondo tempo con le stesse formazioni con un Mandanici più determinato a portare a casa la vittoria, al 55’ altra sostituzione dei padroni di casa fuori Uscenti al suo posto Arito, allora  il mister del Peloro  effettuava un doppio  cambio: dentro Russo e Bombaci fuori Bosio e Malara,. Con l’innesto delle forze fresche  la Peloro tentava la via della rete con un Mandanici pronto a colpire. Dall’57’ la partita ritorna ad un sostianzale equilibrio giocata a centrocampo con alcuni lampi individuali, prima  il Mandanici che con Caminiti  a tu per tu con il portiere Sottile tira debolmente, fallendo una ghiotta occasione , dopo erano gli ospiti al 78’ con Russo trova un autentico miracolo di Savoca, ed infine con il capitano Garzo che tirando a botta sicura si ritrova il suo tiro respinto di testa in tuffo dall’ottimo capitano mandanicese  Carpo. La  partita ormai sembrava concludersi  con un pareggio che accontentava tutte e due le squadre ma a rovinare  il tutto ci pensava l’arbitro Cusimano: punizione dal limite destro della Peloro battuta a sorpresa da Russo senza chiedere la distanza, il tiro viene respinto dalla difesa ma l’arbitro non contento fa ribattere con le proteste locali , ma Cusimano non vuol sentir ragioni e fa ripetere la stessa e ne scaturisce il gol del vantaggio della Peloro. Questa volta a tirare è Giuseppe Garzo con un tiro forte e preciso piega le mani al bravo portiere di casa Savoca. I padroni di casa s’infuriano per l’errata interpretazione del regolamento da parte dell’arbitro che consente la vittoria alla Peloro che approfittando dello sbandamento del Mandanici sfiorano con Bombaci ad un minuto dalla fine il terzo goal. A fine gara il dirigente della Peloro, R. Tomasello – ci ha dichiarato – la Peloro a meritato la vittoria su un ottimo Mandanici, non rubando  nulla tanto che a fine gara gli stessi atleti del Mandanici si sono complimentati sportivamente con la Peloro, definendola a detta dello  stesso onesto mister Carpo la migliore squadra del girone ancor più del Furci che si appresta a vincere il campionato”. La partita è stata decisa da una errata interpretazione dell’arbitro? “Un arbitro esperto che però ha commesso – continua il dirigente messinese –  in più di una occasione qualche leggerezza di troppo. Per il resto clima di grande fair play tra due squadre tra le più corrette del campionato. Ottima giornata di sport puro.Complimenti alle due formazioni”. TABELLINO MANDANICI   1  PELORO ANNUNZIATA   2 MARCATORI: 32’ Tomasello, 40’ Laganà, 88’ G. Garzo. MANDANICI: Savoca, Famà, Urso (41’ Caminiti), Andolfo (80’ Giliberto), Pino, Carpo, Laganà, Uscenti (55’ Arito), Pantò, Trimarchi, Abate. PELORO ANNUNZIATA: Sottile, Santapaola, Bucalo, Cardinale, Calarco, Bosio ( 56’ Russo), Garzo G., Faranda, Platania, Tomasello, Malara ( 56’ Bombaci). ARBITRO:Cusimano di  Messina.