Il Roccalumera eliminato dalla Coppa Trinacria dal Villafranca Sicula.

Villafranca Sicula – Non va oltre il pareggio (1-1) il Roccalumera nella gara di ritorno dei quarti di finale della Coppa Trinacria, a passare il turno sono i padroni di casa del Villafranca Sicula. Occorreva una vittoria  in casa del Villafranca per la formazione di Piero Mancuso, dopo il pareggio per 2-2 della gara. Dopo una prima frazione di gara equilibrata con il Roccalumera pur giocando con grinta e determinazione non è riuscita a sbloccare il risultato. Nella ripresa arrivava la rete del vantaggio dei padroni di casa che al 51’ con Miceli superavano il portiere roccalumerese De Salvo.  Brutto colpo per i ragazzi di mister Mancuso che reagivano rabbiosamente e dopo due minuti ristabilivano la parità con Romeo. Il pareggio galvanizzava la formazione jonica che assediava l’area avversaria cercando la rete qualificazione con Scarantino e Signorino, ma il risultato rimaneva fermo sul punteggio di parità, che premia il Villafranca per  la migliore differenza reti. Si qualifca, con il rotto della cuffia l’altra messinese in gara il Sant’Agata contro il Real Aci.  Vince  il Real  Aci  ma il passaggio alla semifinale di Coppa Trinacria se lo aggiudica il Città di Sant’Agata, in virtù del successo ottenuto nella gara di andata per 3 a 0. Primo tempo a reti inviolate e partita che si accende nella ripresa. Rigore dubbio assegnato ai padroni di casa con Pulvirenti al 50’ che concedeva il bis al 76’. Al 85’ arrivava in netto fuorigioco il gol del Sant’Agata con Maiorana.   TABELLINO Villafranca Sicula 1 Roccalumera 1 Marcatori: 51′ Miceli, 53′ Romeo. Villafranca Sicula: Angelica, Siracusa, Noto, Mongiovì, Barone, Parisi, Miceli, Scarpinati (dal 78′ Musso), Perticone, Rizzato, Lusitano. Roccalumera: De Salvo, Barbaro, Romeo,, Cortellino, Cuccione, Supino, Scarantino, Cerrito, Morgante, Signorino, Coppolino. Arbitro: Spina di Palermo.