Stagione fallimentare per il Taormina: i biancazzurri fuori dai play-off.

TAORMINA – Si è chiusa nel peggiore dei modi la stagione 2008/2009 per il Taormina che – perdendo in casa con l’Agira – è rimasta fuori dai playoff di Promozione. Più che a una partita, però, è sembrato di assistere a delle comiche. Il team della Perla dello Jonio, per qualificarsi agli spareggi, doveva vincere e sperare che tra Acireale e Spadaforese non finisse in parità. I biancazzurri le hanno provate tutte, ritardando il match con diversi escamotage, per non dare un vantaggio di tempo ad acesi e tirrenici. L’incontro del «Bacigalupo» è cominciato con 20′ di ritardo, mentre a inizio secondo tempo si è registrato un intoppo di quasi mezz’ora. Uno degli assistenti di linea, infatti, al rientro in campo dopo l’intervallo, si è accorto che la rete di una delle porte si era sfilacciata in tre parti e che una bandierina del calcio d’angolo era scomparsa. Il portiere locale, inoltre, era stato costretto a prolungare la sua permanenza negli spogliatoi per un problema, a quanto pare, intestinale. La partita è poi ripresa regolarmente, ma quando i padroni di casa, intorno all’88’, si sono resi conto di essere ormai fuori dai playoff, hanno rinunciato a giocare. L’Agira, così, al 90′ ha realizzato in tutta facilità il gol del definitivo 4-3. Nell’occasione, la difesa locale è rimasta letteralmente immobile e si è beccata i fischi dell’intero pubblico taorminese, deluso per l’ennesima stagione fallimentare del club di via Marconi.