Respinto il reclamo del Castelmola presentato dopo la sconfitta con il Dacca.

CASTELMOLA –   Sfuma sul tavolo del Giudice sportivo la possibilità del Castelmola calcio di agganciare in extremis i playoff del torneo di Seconda categoria. Il club collinare, infatti, dopo la sconfitta (1-0) rimediata domenica ad Acicatena con il Dacca, aveva presentato un reclamo contro la società etnea. Secondo i dirigenti molesi, «il Dacca avrebbe utilizzato giocatori in posizione irregolare»: era stata chiesta la vittoria a tavolino. Il ricorso, però, è stato dichiarato inammissibile dal Giudice sportivo. Sarà la formazione catanese, quindi, a giocare la semifinale dei playoff con il Real Aci. Nessun dramma, comunque, in casa del Castelmola, che è andato al di là di ogni più rosea previsione. La squadra granata, come si ricorderà, la scorsa estate si era iscritta al campionato solo in «zona Cesarini», nell’ultimo giorno utile prima della chiusura degli uffici federali. L’obiettivo dichiarato dal presidente Cesare Pizzolo era solo quello di disputare un buon campionato. Rimane solo il rammarico di aver mancato la qualificazione agli spareggi-promozione solo all’ultima giornata, in un campo difficile come quello di Acicatena, dove il portiere Livio Sferra è rimasto eroicamente sul terreno di gioco malgrado la botta rimediata, intorno al 70′, al setto nasale. Il numero uno granata, malgrado i diversi punti di sutura, ha continuato ugualmente a giocare per la mancanza di un estremo difensore di riserva e allo scadere è letteralmente volato tra i pali evitando il 2-0.