La rivolta del settore giovanile del Taormina Calcio

TAORMINA –   Settore giovanile del Taormina in rivolta dopo le dichiarazioni rilasciate dal direttore tecnico Salvatore Puglisi, alla sua prima stagione nella Perla dello Jonio. Il dirigente biancazzurro, infatti, nei giorni scorsi aveva affermato che «la scuola calcio del Taormina, quest’anno, è partita quasi da zero, ma nonostante ciò ha ricevuto, dopo decenni, un riconoscimento dalla Figc». Responsabile tecnico dell’attività minore, come si ricorderà, è dalla scorsa estate Giovanni Maruca, che ha preso il posto di Giancarlo Scevola, passato alla segreteria. «Il settore giovanile del Taormina – si legge in una nota a firma del digì Nicola Sciglio e del collaboratore Giancarlo Scevola – prende le distanze dal direttore tecnico Salvatore Puglisi dopo quanto da lui affermato in un’intervista. Se il reparto verde della società riceverà un riconoscimento dalla Federazione, è solo perché c’è stato un lavoro durato diverse stagioni. Il ringraziamento va al presidente Zuccalà che, dopo anni di mancate soddisfazioni, sarà la prima persona a cui dedicheremo questo premio. Gli elogi, invece, vanno agli allenatori che con spirito di sacrificio hanno permesso al club di raggiungere questo grande traguardo». A questo punto, si profilano mesi abbastanza caldi, anche perché Puglisi, che gode della massima fiducia del patron Zuccalà e del vice Sciacca, è già al lavoro per definire l’intero staff biancazzurro per la prossima stagione.