SERIE CF – La Scacebit Letojanni seconda più vicini i play-off.

LETOJANNI. – Non ha deluso le aspettative la Scacebit, che, venerdì (gara anticipata di un giorno per motivi logistici), liquidando sul parquet della palestra «Lillo Barca» con il netto punteggio di 3-0 la Pgs Trinacria di Acireale, ha aggiunto un ulteriore tassello al puzzle dei playoff, che vede sempre più da vicino. Con l’ormai chiara convinzione di dover arrivare sino in fondo, coronando il campionato (volley femminile di Serie C) con un onorevole secondo posto (difficile, infatti, insidiare la prima piazza, strettamente in mano alla Sp Energia Siciliana, che incontrerà in casa nell’ultima giornata del torneo, fissata per il 9 maggio prossimo) la squadra del presidente Antonio Lo Giudice, non ha fallito – nemmeno stavolta – il bersaglio, imponendo agli avversari parziali pesanti (25-15 e 25-14) nella parte decisiva dell’incontro. Le micidiali bordate della Mazzullo e della Malvezzi, i muri determinanti di Principato, Lupica e Briguglio, e il contributo nel ruolo di appartenenza di Casale (palleggiatrice) e di Buccini (libero) hanno pienamente riscattato un primo set, giocato al piccolo trotto, ma concluso ugualmente per 25-21 a favore del team jonico. Non demordono, dunque, le ragazze del tecnico Massimo Cacciatore, impegnate in questa volata finale, che deve, però, per due terzi effettuare lontana dal pubblico amico, anche se contro una coppia di complessi di modesta levatura, la Pangea di Villabate e l’Albaverde di Caltanissetta, occupanti rispettivamente il terzultimo e il penultimo posto in classifica. Ma il fattore campo difficilmente dovrebbe influire in maniera negativa sull’andamento e sull’esito del match, contando soprattutto le qualità tecnico-tattiche, unitamente alla mentalità vincente, cose che alle atlete letojannesi non mancano certamente.