Misserio Calcio: dai play-off promozione ……al fallimento.

Si fa sempre più concreta la possibilità che nel prossimo campionato di Seconda Categoria, non venga iscritta la Società del Misserio Calcio. E’ da tempo che si vocifera negli ambienti sportivi di un’eventuale rinuncia da parte della Società santateresina a continuare la propria attività sportiva. Il Presidente del sodalizio santateresino, Tanino Maggioloti, né conferma né smentisce le voci che parlano della “scomparsa” della formazione allenata da mister Carmelo Brigandì. Una cosa è certa: il Presidente Tanino Maggiloti, artefice alcuni anni fa della rinascita del calcio “misserioto” in più di un’occasione a manifestato la volontà di passare la mano, mettendo sul “piatto” a chi era interessato anche la vendita del titolo sportivo. Con la conseguenza che alle parole sono venuti meno volontà e concretezza da parte dei potenziali acquirenti (all’interno e all’esterno della Società), ad un eventuale passaggio di testimone, costringendo il Tanino Maggioloti con il suo fido allenatore Carmelo Brigandì,  in pochi giorni non solo formalizzare l’iscrizione al Campionato ma costruire una formazione competitiva. Forte dell’esperienza del passato, quando ormai sembrava cosa fatta l’emigrazione nella vicina Savoca, che dopo tanti anni di assenza da un campionato Figc, stava allestendo una squadra di calcio, valutando l’ipotesi di ripartire dalla II° Categoria, trovando anche un’accordo per il passaggio delle consegne, all’ultimo momento nella cittadina savocese hanno scelto di disputare il campionato di  terza categoria  con  l’Akron Sport Savoca. Una doccia fredda per Tanino Maggioloti che in poco tempo , insieme a Carmelo Brigandi, improntava una formazione per poter partecipare al campionato. Quindi forte dell’esperienze del recente passato, questa volta a quanto pare il Presidente Tanino Maggioloti a gettato definitivamente la spugna. Diversi fattori portano al disimpegno di Tanino Maggioloti con la conseguenza non iscrizione del Misserio al campionato di Seconda Categoria. Chi vuole comprare il titolo sportivo del Misserio si faccia concretamente avanti con valide offerte, in mancanza di ciò la “scomparsa” dalla scena calcistica. Rispetto al passato, questa volta le possibilità sono concrete, la squadra che nell’ultima stagione a disputato la finale play-off con il Roccalumera, sfiorando il salto in Prima Categoria, in pratica si è smembrata, non esiste più. Praticamente i giocatori della rosa si sono già accasati altrove, Atl .Roccalumera, S. Alessio e Antillese (II° Categoria),  nella neo società Sparagonà e nel Ciumaredda ( III° Categoria). Anche il mister Carmelo Brigandì sta valutando alcune offerte per la prossima stagione anche se spera in un dietro- front del Presidente Tanino Maggioloti, ma le possibilità in  questo momento storico sembrano residue.