I fari del Bacigalupo vanno in tilt per tre volte nella finale nazionale Allievi.

Il Taormina calcio ha rimediato una figuraccia… Domenica, infatti, durante la finalissima tra le Rappresentative regionali Allievi di Sardegna e Veneto, disputata in notturna, i fari del «Bacigalupo» si sono spenti per ben tre volte, causando altrettante interruzioni di circa 7-8 minuti ciascuna. I vertici della Figc sono su tutte le furie e adesso i grandi eventi in programma a Taormina sono a forte rischio, compresa la Supercoppa di calcio femminile prevista il prossimo settembre. «Il Taormina calcio – spiega Pippo Vitale, osservatore dell’Inter per la Sicilia – ha mostrato limiti organizzativi. Dopo il guasto dei riflettori avvenuto del 2007 durante il “Trofeo del Mediterraneo”, il club biancazzurro è ricaduto nell’errore. Nei giorni scorsi sono stato attaccato duramente per aver “sottolineato” alcuni problemi in merito alla gestione dell’impianto. Durante il torneo, inoltre, ignoti hanno esposto uno striscione polemico nei miei confronti: a tutela della mia immagine, intraprenderò un’azione legale, in attesa che la società locale individui e punisca il responsabile». «Il Taormina ha profuso il massimo impegno – spiega Pippo Casà, supervisore dello stadio – e posso assicurare che non si verificheranno più episodi come il black out e l’esposizione di striscioni di contestazione. Da parte nostra ci sarà sempre serietà e professionalità».