Sportinsieme, Limina e Nizza vogliono essere ancora protagoniste

Sportinsieme, Limina, M. Nizza e Roccalumera si muovono per migliorare gli organici e puntare sempre più in alto dopo l’ennesimo campionato di Prima Categoria che le ha viste, come sempre, protagoniste.

SPORTINSIEME – Lo Sportinsieme del presidente Mimmo Saglimbene sembra il più attivo sul mercato. Dopo avere preso un difensore ed un centrocampista di esperienza, Filiciotto e Franchina, si aspetta da un momento all’altro la conferma delle voci che girano ormai con molta insistenza a Santa Teresa di Riva circa l’ingaggio di una punta molto prolifica che affianchi Roberto Frazzica, il bomber per antonomasia della formazione di Enzo Filoramo, che ormai è un po’ avanti con gli anni.

Il direttore generale Roberto Cosentino ed il direttore tecnico Salvatore Biella non vogliono sprecare le molte frecce che hanno nella propria faretra con annunci affrettati, tuttavia dalle segrete stanze qualcosa trapela, in arrivo un difensore e un centrocampista e un portiere, visto il dilemma di GianCarlo De Clò. Dalla sua decisione, il destino del giovane portiere Luca Potenza, desideroso di giocare in una squadra da titolare.

LIMINA – Nel Limina dopo la staffetta sulla panchina, il nuovo trainer Gigi D’Alessandro, registra solo partenze. Molti calciatori della rosa sono stati svincolati, mentre c’è molta richiesta (ma pochi soldi) per i pezzi pregiati quali i giovani Ponzio, Cutroneo, i gemelli Pistone che si sono messi in luce nella scorsa stagione e che in giro hanno molti estimatori. Comunque la campagna acquisti del Limina, dipende dal ripescaggio della Società del Presidente Joe Puglia nel campionato di Promozione. In tale ottica, sembra che già la Società liminese abbia concluso diverse trattive, i nomi top secret, si vocifera di elementi di categoria superiore. Non ci resta che aspettare.

MEDITERRANEA NIZZA – Il Nizza, invece, è intenzionato ad affrontare la prossima stagione puntando ancora una volta sulla linea verde. Mimmo Ucchino, il mister, l’anno scorso ha fatto miracoli raggiungendo agevolmente l’obiettivo principale che era la salvezza. Quest’anno, poi, bisognerà trovare un centrale all’altezza di Ruggeri che, conquistato il tesserino di allenatore, sembra deciso ad appendere le scarpe al chiodo, come peraltro, ha già fatto Mimmo Moschella, anche lui neo allenatore, nello Sportinsieme.

ROCCALUMERA – Tra le joniche dovrebbe essere annoverato anche il Roccalumera, fresco promosso dalla Seconda Categoria dopo lo spareggio con il Misserio. Condizionale d’obbligo perché si dice che la società presieduta da Mimmo Crisafulli assumerà presto una nuova denominazione ed emigrerà verso la zona sud di Messina.

di “Mimmo Muscolino”