Carmelo Fasolo lascia la panchina del Furci Calcio.

Se il problema sono io  allora preferisco lasciare spontaneamente il mio posto ad un potenziale successore. Chiunque esso sia, ha il mio più sincero in bocca al lupo.” Con queste poche parole ma precise Carmelo Fasolo lascia da vincente la panchina del Furci Calcio. La telenovela della  panchina dell’Asd Furci si è conclusa con le dimissioni del mister Carmelo Fasolo. Una decisione presa dopo la riunione tenutasi l’altra sera, un faccia a faccia tra Società, allenatore e giocatori. Un’incontro di verifica    Un confronto che non ha fatto altro che confermare la non piena fiducia della Società furcese, guidata dal Presidente Ciccio Pino e dei suoi stretti collaboratori nei confronti del tecnico della promozione in Seconda Categoria. Già alla fine del campionato l’intenzione della Società era quella di non confermare sulla panchina furcese, Carmelo Fasolo nonostante la vittoria al primo tentativo del Campionato.  Nonostante l’apparente fiducia, solo un segno di riconoscimento per il lavoro svolto nella passata stagione, in un paese dove il calcio è pane quotidiano e gli allenatori da bar sono 100 mila, i dirigenti furcesi si sono guardati attorno per trovare un sostituto di Carmelo Fasolo, puntando su personalità sportive del paese. TOTO ALLENATORE:Il primo della lista è stato Mimmo Ucchino, la trattativa al dire il vero non è mai entrata nel vivo viste le troppe divergenze tra le due parti, nonostante il rifiuto del mister della Mediterranea Nizza, alcuni dirigenti erano fiduciosi sulla buona riuscita dell’operazione Ucchino. Nel frattempo continuava la piena fiducia a Carmelo Fasolo, quando tutti sapevano anche lo stesso Fasolo delle manovre delle Società. Una volta saputo della non riconferma di Alessandro Fleres da parte dell’Akron Sport Savoca, i dirigenti furcesi hanno iniziato le trattative con l’ex tecnico savocese, dopo qualche incontro e rinvio le due strade si sono divise. Fallita sul nascere l’opzione Giovanni Ruggeri che poi si è accordato con la Robur. Diverse le trattative sfociate con un nulla di fatto. Allora l’idea di affiancare un collaboratore, come vice-allenatore a Carmelo Fasolo. Soluzione ideale nella persona di Lele Briguglio (giocatore dello Sportinsieme). Sembrava trovata la soluzione dello staff tecnico della neo promossa Asd Furci: Allenatore: Carmelo Fasolo, vice – allenatore- giocatore: Lele Briguglio. Preparatore dei portieri: Giuseppe Allegra. Preparatore Atletico: Andrea Palato. DIETRO FRONT:Il colpo di scena arrivava, dopo qualche giorno dalla quasi ufficialità dello staff tecnico: la fumata nera di Lele Briguglio. Nel frattempo circolava la voce : che diversi giocatori non erano disposti a rimanere perché non  gradivano la presenza del mister Carmelo Fasolo. Ecco da qui la riunione di  lunedi scorso tra  Società – Tecnico – Giocatori nel tentativo di verificare e far rientrare le tante voci di atleti in partenza e gettare le basi per la prossima stagione. LA DECISIONE:Al termine del confronto  – Carmelo Fasolo –  capendo di non aver la piena fiducia della Società , dopo una giornata di riflessione –  decide di rassegnare le dimissioni, gesto che una parte della dirigenza non ha avuto il coraggio di chiedere al tecnico della promozione. ”Sono stato il primo allenatore furcese a conseguire una promozione alla guida della squadra del suo paese – ci ha dichiarato Carmelo  Fasolo – e questo di per se mi riempie di orgoglio. E poi, per quanto riguarda la scorsa stagione, credo di avere avuto i miei bei meriti, anche se non tutti sono disposti a riconoscerli oggi. Ringrazio comunque questa società – continua l’ex tecnico furcese Carmelo  Fasolo – che mi ha messo in condizione di portare a termine in maniera vincente la scorsa stagione e tutti i ragazzi che mi hanno seguito fino in fondo in questa avventura. ”