Gigi D’Alessandro e Tonino Turiano: due mister al debutto.

Sono tre gli allenatori debuttanti in Promozione nel Girone C e il compito loro assegnato non poteva essere più difficile. Li attende davvero un’impresa. Si tratta di tre “capitani coraggiosi”, considerato che sono attesi ad un durissimo lavoro: Giovanni Galletta (Ghibellina), Tonino Turiano (Trappitello), e Luigi D’Alessandro (Limina).

Luigi D’Alessandro: nella doppia veste di allenatore-giocatore, D’Alessandro guiderà il Limina, ripescato in Promozione. Sarà, forse, la sua l’impresa più “disperata”? Non è detto. Il Limina potrebbe anche essere la rivelazione del torneo e, sulle ali dell’entusiasmo, vuole stupire. Non c’è dubbio, però, che D’Alessandro è chiamato a compiere un “miracolo”. L’ultima volta in Promozione (stagione 2005-’06, girone orientale), il Limina è giunto penultimo con soli 17 punti ed è retrocesso immediatamente.

L’entusiasmo va bene, la voglia pure, la grinta ha la sua importanza, ma, la Promozione è tutta un’altra cosa rispetto alla Prima Categoria.

Tonino Turiano: la prima volta in Promozione sulla panchina di un Trappitello neopromosso. È una scommessa, quella di Turiano, molto stimolante e che “stuzzica” particolarmente il tecnico taorminese che è animato da una grande voglia di fare bene e di raggiungere traguardi importanti. Non sarà facile, però, svettare contro undici compagini catanesi tutte bene attrezzate e che si preannunciano agguerrite. Ma, Turiano sta preparando un Trappitello che darà del filo da torcere a tutte e che intende, domenicalmente, farsi rispettare da qualsiasi avversario. E poi c’è il gran derby contro il Taormina. Una “stracittadina” che stimola parecchio e che può solo dare grandissime motivazioni, anche perché Turiano, in passato, è stato responsabile per tanti anni del settore giovanile proprio del Taormina.

Giovanni Galletta: guiderà la matricola Ghibellina in un girone di “ferro”. Le difficoltà per la squadra messinese non sono concluse e, nel raggruppamento con le catanesi, le ultime arrivate sono state da sempre molto penalizzate (vedi le retrocessioni immediate di S. Cuore, Itala due anni fa o di un Garden Sport che aveva un buon organico la passata stagione). Galletta dovrà lavorare tantissimo e allestire una buon complesso per ottenere una permanenza che rappresenterebbe un grossissimo risultato