Taormina e Trappitello: attesa per l’esordio in Coppa.

Cresce l’attesa per l’esordio stagionale di Taormina e Trappitello calcio, che domenica prossima (alle 16) scenderanno in campo per disputare l’andata dei trentaduesimi di finale della Coppa Italia di Promozione “Memorial Orazio Siino”. Il Taormina di mister Maurizio Musumeci affronterà, lontano dal pubblico di casa, il Limina, formazione che, qualche settimana fa, è stata ripescata dalla Figc sicula dalla Prima categoria alla Promozione.

La squadra del patron Giovanni Zuccalà vuole cominciare con il botto. Una vittoria contro la “matricola” Limina sarebbe un bel biglietto da visita per un team che, dopo il “divorzio” dal diesse Daniele Piraino, è stata affidata al direttore sportivo Salvatore Puglisi.

Il Trappitello del presidente Felice Munafò, invece, giocherà in casa con il Gialloblù di Giarre, guidato in panchina dall’ex tecnico Giancarlo Fichera. La squadra della frazione, allenata da mister Tonino Turiano, quest’anno ha deciso di volare più basso rispetto al Taormina, al punto che l’obiettivo annunciato dalla società è quello di raggiungere quanto prima la salvezza.

La Lega sicula ricorda che, dai trentaduesimi alle semifinali, risulterà qualificata la squadra che nei 2 incontri di andata e ritorno avrà realizzato il maggior numero di reti. In caso di parità, passerà il turno la squadra che avrà segnato il maggior numero di gol in trasferta e in caso di ulteriore parità l’arbitro provvederà a far eseguire i calci di rigore.