Turiano e Musumeci litigano per l’utilizzo del Bacigalupo.

Il campionato di calcio di Promozione deve ancora iniziare e fra Taormina e Trappitello ci sono state già le prime scintille. Martedì, allo stadio «Bacigalupo», c’è stato un battibecco fra i tecnici Maurizio Musumeci e Tonino Turiano sull’orario degli allenamenti delle due squadre.

«Nei giorni scorsi – spiega Felice Munafò, presidente del Trappitello – i miei ragazzi sono entrati sul terreno di gioco, rimanendo comunque a bordo campo, appena 5 minuti prima dell’inizio della preparazione atletica, prevista alle 17,30.

Il trainer del Taormina, Maurizio Musumeci, si è infuriato e ha invitato il nostro allenatore Tonino Turiano ad accomodarsi fuori e a fare entrare la squadra in campo dopo le 18. A questo punto, visto che a Taormina non siamo ben accetti, sto pensando seriamente di trasferire il club altrove, forse a Giardini, dove ci accoglierebbero a braccia aperte. Vorrei comunque sottolineare che, malgrado questo atteggiamento di ostruzionismo da parte dei nostri cugini, il Trappitello chiuderà il campionato in una posizione di classifica migliore rispetto al Taormina».

«Il nostro tecnico, Maurizio Musumeci, aveva ragione – spiega Nicola Sciglio, diggì del Taormina – perché il Trappitello è entrato in campo prima dell’orario previsto e ha disturbato i nostri giocatori. Se il presidente Munafò vuole trasferire la squadra a Giardini, per una questione di comodità, è liberissimo di farlo». Munafò ha chiesto un incontro al sindaco Passalacqua o all’assessore competente.