Albertino Nassi, deluso dal Taormina Calcio.

Albertino Nassi, «bomber» taorminese, giocherà con l’Aci S. Antonio nel Campionato di calcio di Promozione.

L’attaccante della «Perla dello Jonio» ha infatti firmato nei giorni scorsi e domenica, nella prima gara di Coppa Italia, ha già conquistato i tifosi etnei.
«Sono felice di essere approdato all’Aci S. Antonio – spiega Nassi – anche perché qui ho trovato un bravo allenatore e una società ambiziosa che punta molto sui giovani. Spero di fare bene. Colgo l’occasione per ringraziare la Desport Gaggi, con in testa il trainer Saro Cannata, con cui in questi ultimi anni mi sono trovato a meraviglia».

«Purtroppo, con il Taormina calcio – continua Nassi – non ho fortuna e per l’ennesima volta mi sono reso conto che è difficile essere profeta in patria. Lo scorso 3 agosto avevo iniziato la stagione tra i biancazzurri con grande entusiasmo, anche perché il diesse Salvatore Puglisi mi aveva garantito che la società avrebbe puntato molto su di me, sia per le mie qualità tecniche, sia perché ero l’unico taorminese rimasto in organico. Durante la preparazione precampionato, però, oltre i colleghi di reparto Nava e Briguglio, ho visto tanti altri attaccanti in prova con la squadra e nella prima amichevole stagionale sono stato inspiegabilmente lasciato fuori per dare spazio a Buda e Prestipino, arrivati pochi giorni prima…».