Il Real Giustra: dopo tanti anni dà forfait.

La crisi economica che sta imperversando in tutti i settori non risparmia certo il mondo del calcio, soprattutto le società dilettantistiche che affrontano le spese di gestione, che un campionato riserva, dando fondo alle proprie risorse. È di questi giorni, infatti, la notizia della mancata iscrizione al prossimo campionato di Prima categoria del Real Giustra. La conferma del forfait dei giallorossi la si avrà in settimana nel corso della riunione di Lega, saranno resi noti i gironi.
La storica società del presidente Pippo Bonasera, lo scorso anno presa in gestione da Salvatore Bonaffini, con alla guida Nino De Luca, infatti, sembra destinata a chiudere i battenti per problemi economici. La notizia, anche se non ancora ufficiale, si è già diffusa tra gli addetti ai lavori e sono in molti i tesserati che in questi giorni vengono contattati da altre società.
Lo scorso mese hanno lasciato la società l’attaccante Lino Bagnato passato al Pistunina, mentre Costanzo ha molte richieste, il difensore centrale Luciano De Leo e il cursore di fascia Claudio Lo Nostro, a quanto pare sembrano destinati a vestire la maglia del Ghibellina, che va così rinforzandosi.
Un fulmine a ciel sereno che riduce il numero di società cittadine presenti il prossimo anno nel torneo di Prima categoria: adesso sono infatti quattro i sodalizi cittadini che si presentano ai nastri di partenza del prossimo torneo la Piero Mancuso (c’è stato il cambio di allenatore da Nino Aricò, tornato ad allenare l’Itala a Gianluca Mancuso), il Pistunina (i rossoneri del presidentissimo Velardo affrontano l’ennesima stagione con alla guida Salvatore Velardo), il Riviera Nord del presidente Masino Arena che non ha voluto stravolgimenti confermando Lino Fiumara per il terzo anno consecutivo sulla panchina, e il Garden Sport.
I biancoverdi del presidente Puglia, affidati alle mani esperte di Nello Basile, neo retrocessi, non nascondono desideri di rivalsa puntando decisi al ritorno immediato in Promozione. Quattro frecce nell’arciere del capoluogo che punta al salto di categoria appunto con il Garden Sport di Basile e che prova a giocarsi carte importanti con le altre tre formazioni al via della prossima stagione.