Goleada del Taormina (7-1) sul frastornato Limina.

Dopo la sconfitta interna nella gara di andata, mister Gigi D’Alessandro in settimana aveva dichiarato “ il nostro obiettivo è il campionato non la Coppa”. Siamo concordi con il nuovo tecnico liminese, ma perdere con un secco 7-1, la gara di ritorno, certamente è un brutto colpo non solo al morale della squadra ma soprattutto all’immagine che si dà al “ripescato” Limina.

Certamente, un brutto biglietto da visita per i tifosi in vista dell’esordio in campionato in casa con lo Sporting Viagrande. Per quanto riguarda il Taormina al di là del punteggio, si vede la mano del tecnico Maurizio Musumeci, nelle due gare contro i liminesi, ha mostrato ordine nel gioco, variando le manovre offensive spostando il volume di gioco su tutto il fronte d’attacco.

Non si può dire la stessa cosa del Limina,, una formazione lenta e macchinosa nella costruzione del gioco, commettendo tantissimi errori nella parte difensiva e centrale del campo, ingenuità difensive commessi dai singoli ma fatali per l’economia della squadra. A salvarsi dalla giornataccia nera dei liminesi, Ponzio e i due nuovi arrivati Di Bella e Puglisi hanno cercato la via della rete con più determinazione.

PRIMO TEMPO: Al 10’ al primo vero affondo i padroni di casa passano in vantaggio con l’ex Marcantonio Prestipino di testa su cross di Cutaia mette alla spalle dell’esperto Valeriano. Il Limina cercava di reagire, ma al 25’ subisce il raddoppio: ingenuità di Pedale, l’onnipresente Prestipino serve Fabio Buda che insaccava alle spalle dell’incerto portiere Valeriano. Il Limina incapace di reagire subisce la terza marcatura al 29’con Ciccio Nava, servito in profondità da Mondello con un preciso tiro metteva la palla alla sinistra di Valeriano. Al 32’ il Limina si avvicinava all’area avversaria con un calcio piazzato di Ponzio, una punizione dal limite che superava la linea bianca, ma la terna arbitrale era di parere contrario. Al 40’ il Taormina andava ancora in rete con lo scatenato Prestipino, ma il signor Guarrera annullava per fallo commesso dall’attaccante taorminese sul difensore Muscolino. Sul punteggio di 3 – 0 si concludeva la prima frazione di gara.

SECONDO TEMPO: Nella ripresa si aspettava un Limina diverso, con più grinta. Invece dopo due minuti di gara, erano sempre i padroni di casa con Buda lanciato in profondità superava in uscita Valeriano segnando la quarta rete per il Taormina. Per la formazione di Gigi D’Alessandro è notte fonda, il tecnico liminese cercava di salvare il salvabile, mettendo nella mischia Rizzo che ha portato più incisività nel gioco. Al 60’, l’ex di turno Filosa metteva a segno la quinta marcatura che dalla fascia destra penetrava in area faceva partire un preciso tiro che il portiere Valeriano riusciva a sfiorare la palla ma non a neutralizzare il tiro. Una sola squadra in campo il Taormina che gioca ormai a tiro al bersaglio. Al 66’ arrivava la rete della bandiera della frastornata formazione liminese.

Artefice del sussulto liminese Matthias Puglisi, conquistata palla sulla trequarti e dal limite dell’area calciava in rete sulla traiettoria Stracuzzi metteva alle spalle del portiere Vittorio. Al 72’ il neo entrato Di Bella su punizione con un tiro indirizzato all’incrocio dei pali, veniva neutralizzato da Vittorio. Al 75’ sesta rete del Taormina in contropiede con Mondello tutto solo dopo una lunga cavalcata giunto al limite non perdona Valeriano. All’85’ rete annullata a Rizzo per fallo di La Valle. Al 90’ arrivava il settimo sigillo taorminese di Foresta che finalizza un ottimo assist di Filosa. Al 92’ sussulto liminese con Puglisi, ma Orazio Vittorio fa buona guardia alla sua porta.

Archiviata il turno di coppa con la qualificazione del Taormina, entrambe le squadre adesso possono concentrarsi con obiettivi opposti. La formazione di Musumeci ci arriva con una goleada che dà fiducia nei propri mezzi guardando ad un campionato da protagonista. Il Limina dopo la “scoppola” subita, deve rimboccarsi le maniche, in settimana mister Gigi D’Alessandro ha molte cose da rivedere in vista della prima giornata di campionato, in casa col Viagrande,  dove non si può sbagliare, anche  se la coppa non era un obbiettivo della squadra, ma una tranquilla salvezza.

Taormina 7 Limina 1
Marcatori: 10′ Prestipino, 25′ e 47′ Buda, 29′ Nava, 61′ Filosa, 66′ Stracuzzi (autorete), 75′ Mondello, 90′ Foresta.
Taormina: Vittorio, Cutaia, D’Amico, Campo, Stracuzzi, Pezza, Meo, Mondello, Prestipino (62′ Foresta), Nava, Buda (55′ Filosa). All. Musumeci.
Limina: Valeriano, Muscolino, Libro (62′ Cutroneo), Bertano, Pedale ( 50′ Rizzo), Furnari, Puglisi, Romano, Leardo, Ponzio (68′ Di Bella , La Valle . All. D’Alessandro.
Arbitro: Guarrera da Acireale.