Parità (1-1) tra Agira e Città di Acireale.

L’Agira Nissoria non riesce ancora ad ottenere la prima vittoria stagionale, ma il punto conquistato in inferiorità numerica al Comunale contro il Città di Acireale serve sicuramente a fare morale. Nel primo tempo l’unica notizia vera da raccontare è l’espulsione del centrale difensivo giallorosso, Melfa, espulso per proteste dal direttore di gara dopo un acceso diverbio con un avversario. La ripresa è tutta un’altra musica: dopo pochi secondi, Francesco Pagano, tornato in forma dopo un lungo infortunio muscolare, triangola con Russino e calcia di prima intenzione verso la porta avversaria non lasciando scampo ad Esposito: 1-0. Il Città di Acireale, in superiorità numerica, non ci sta, e prova a riversarsi nella metà campo avversaria.
La gioia del vantaggio, per l’Agira Nissoria, dura solo 10 minuti: al 56′, il capitano ospite, Occhipinti, solo soletto nei pressi del dischetto, deposita infatti in rete dopo un rimpallo susseguente ad un cross di Rizzo. Gli acesi potrebbero portarsi in vantaggio pochi minuti dopo con Leonardi, che fallisce però due ghiotte occasioni.
Anche l’undici di casa ha un’occasione per rimettere la testa avanti, ma la conclusione di Pagano viene intercettata da Esposito. Dopo una girandola di sostituzioni, c’è ancora il tempo per un colpo di testa a fil di palo di Occhipinti e per la doppia ammonizione di Fabio Garofalo.
AGIRA NISSORIA 1 CITTÀ DI ACIREALE 1

RETI: 46′ Pagano, 56′ Occhipinti Agira Nissoria: Saraniti, Scardilli F., Arena, Melfa, Garofalo F., Di Gaudio, Faraci (68′ Ingarao F.), Fiorenza, Russino (61′ Ingarao O.), Compagnone S., Pagano (84′ Scardilli V.). All. Millauro. Città di Acireale: Esposito, Belfiore, Giglio, Scandura, Raneri, Leotta, Occhipinti, Leonardi A., Leonardi S. (78′ Saitta), Rizzo, Tola (53′ Bua). All. Marchetti. ARBITRO: Seminara di Palermo. NOTE: espulsi Melfa e Garofalo.
.