Trappitello Calcio: Cosi non ci possiamo allenare.

«Il Trappitello calcio è costretto ad allenarsi dentro una delle due aree di rigore dello stadio Bacigalupo»: è la denuncia di Felice Munafò, presidente del club della frazione, militante nel campionato di Promozione. «Alcune settimane fa – continua Munafò – i dirigenti delle squadre locali erano stati convocati a Palazzo dei Giurati per discutere sull’orario degli allenamenti. Il vicepresidente del Taormina, Stefano Sciacca, si era impegnato, davanti al sindaco Mauro Passalacqua, a venire incontro agli altri club cittadini, ma la situazione, da allora, è peggiorata. Mi rendo conto che il Taormina ha in gestione l’impianto di via Marconi fino al 2013 e, quindi, utilizza la struttura a proprio uso e consumo, ma anche noi ci sentiamo taorminesi e vogliamo essere rispettati.
Se il Trappitello non è gradito al Bacigalupo, significa che cercheremo un altro terreno di gioco dove far allenare i ragazzi di mister Vittorio Schifilliti. In questi giorni, il mio team ha effettuato la preparazione atletica nello stesso orario di Casteltaormina e juniores, allievi, giovanissimi ed esordienti biancazzurri, mentre la prima squadra del Taormina ha avuto tutto il campo a disposizione». «Il nostro vicepresidente, Stefano Sciacca – spiega Nicola Sciglio, digì del Taormina – cercherà di risolvere il problema, ma ancora una volta vorrei sottolineare che lo stadio è stato dato in gestione a noi e non ad altri club»