Cinque giornate a Di Dio. Respinto il reclamo del Cariddi.

Importanti provvedimenti disciplinari sono state prese dal Giudice Sportivo, Piero Accursi, riguardantie l’ultimo turno di campionato. Mano pesante nei confronti della Società Città di Gaggi: Squalifica per cinque gare al giocatore Giuseppe Di Dio “ per avere spintonato l’arbitro”, inibizione a svolgere ogni attività fino al 10 Novembre al dirigente Domenico Muscolino “  Per proteste nei confronti dell’arbitro”. Una multa di Euro 35,00 “per avere causato il ritardato inizio della gara di oltre 10 minuti.”
Per quanto riguarda gli altri provvedimenti a carico dei giocatori sono stati squalificati:
Squalifica per cinque gare:

Giuseppe Di Dio (Città di Gaggi)

Squalifica per quattro gare:

Longhitano Salvatore     (S.Domenica Vittoria) “ per condotta scorretta; nonchè per contegno offensivo e minaccioso nei confronti dell’arbitro, dopo l’espulsione.

Squalifica per una gara:

Bertuccio Giuseppe                            (Real Monforte)
Bucca Antonino                                 (Meri)
Iannello Daniele                                 (Meri)
Zappala Santo                                   (Scommettendo)
Bucolo Domenico (IV Ammonizione)     (Fondachelli)

 
Il Giudice Sportivo si è espresso sui due reclami presentati dalle Società Cariddi e S. Alessio relative alle gare contro il Real Gabbiano e Fondachelli.
La Società del Cariddi aveva richiesto l’assegnazione della perdita della gara per 0-3 alla Società Real Gabbiano o, in subordine,la sua ripetizione; la Società reclamante sostiene che l’arbitro, al 35′ del s.t., avrebbe comunicato al capitano della stessa che avrebbe proseguito la gara pro-forma perchè minacciato, circostanza che poi sarebbe stata confermata a fine gara anche dinanzi a dirigenti arbitrali presenti;
Esaminati gli atti ufficiali e considerato che gli stessi hanno valenza privilegiata di prova in riferimento alla gara, non si rileva nulla che possa essere conducente all’assunto della Società reclamante; si deve  pertanto dedurre che la gara ha avuto regolare svolgimento e conclusione; Per quanto sopra esposto;
Si delibera: Di respingere il reclamo proposto dalla Società Cariddi, addebitando alla stessa la relativa tassa; Di dare atto del risultato conseguito in campo 3-2 in favore del Real Gabbiano e di rimettere gli atti al Presidente del C.R.A. Sicilia per quanto di competenza.
E’ stato accolto il reclamo presentato dalla Polisportiva S. Alessio sulla posizione irregolare del giocatore Crinò Antonio schierato pur essendo squalificato, dando partita vinta per 3-0 al S.Alessio