Sportinsieme squadra da battere. Lotta per i play-off.

La prossima domenica riprende il campionato di Prima Categoria con la disputa della seconda giornata di ritorno. Nel Girone D lo Sportinsieme è la grande dominatrice di questa prima parte di campionato, una squadra che non ha avversari e che sta facendo sognare un cittadina intera.

Un sogno sfuggito la passata stagione alla compagine del Presidente – Mimmo Saglimbene, perdendo di un soffio il campionato per un solo punto (53 contro i 54 del Ghibellina) e in pieno recupero perdendo lo spareggio con il Trappitello. Archiviata la delusione i santateresini sono ripartiti, in estate, alla grande allestendo un organico di valore che ha portato lo Sportinsieme in vetta alla classifica con grandissimo merito, intenzionati a centrare il salto in Promozione.

Un campionato quello dello Sportinsieme a gonfie vele. La formazione allenata da mister Enzo Filoramo è incappata in una sola sconfitta (alla terza giornata per 1-0 ad opera del Piero Mancuso), e poi, ha marciato col vento in poppa. La capolista Sportinsieme vanta la migliore difesa (8 le reti subite), non realizza moltissimo (26 gol, dei quali ben 10 rifilati ad un solo avversario, il Victoria, tra andata e ritorno), ma, è squadra spietata, cinica, concreta, solida e che anche in diverse circostanze ha sfoderato belle prestazioni e un calcio piacevole.
In seconda posizione, insegue la Desport Gaggi (nella foto) del presidente Giuseppe Monte (-5 dalla vetta) che è, in assoluto, la più bella e piacevole sorpresa, anche se non mancano in organico elementi di spessore e di buona esperienza.

Grandi elogi alle due messinesi Piero Mancuso e Garden Sport che stanno disputando una brillante stagione, molto regolare e lineare, da grandi protagoniste, al pari dell’Orsa. E i barcellonesi hanno incassato appena 8 gol, come la capolista Sportinsieme, dimostrando tutto il loro valore. Pistunina, Riviera e Nizza hanno mantenuto fede alle attese della vigilia e stanno disputando una buona stagione, con prestazioni sempre di alto livello.

A fasi alterne la Roccese, mentre, l’Aquila Bafia non sta entusiasmando, forse, perché ha pagato dazio dopo il trasferimento dal girone C a quello ionico. Roccalumera, Itala, Victoria e Pro Mende hanno evidenziato alcune lacune negli organici, ma, dolmenicamente hanno lottato con grande generosità, cercando di sopperire con grinta e agonismo ai loro limiti di natura tecnica.

In questo raggruppamento, rispetto ad altri gironi, la lotta per il successo finale non è ancora conclusa.

Lotta a due:Lo Sportinsieme (31) dovrà guardarsi dagli attacchi che le verranno portati da una Desport (26) che crede di poter operare l’aggancio, però, la squadra di Gaggi dovrà giocare solo 5 volte in casa a fronte di ben 7 trasferte. È vero che lo scontro-diretto si dovrà giocare a Gaggi, però, lo Sportinsieme ha 5 lunghezze di vantaggio da poter gestire e un calendario leggermente più favorevole.

Play-off: Sarà una lotta avvincente, invece, per i play-off tra Orsa (23), Garden Sport (23), Piero Mancuso (23), Riviera (22), Pistunina (22) e Nizza (21) e la Desport dovrà guardarsi alle spalle per difendere strenuamente la seconda posizione, a cui aspirano le 6 inseguitrici.

Play-out: Roccese e Aquila dovrebbero raggiungere una tranquilla salvezza, mentre, dovrebbe essere lotta a quattro (Roccalumera, Victoria, Pro Mende e Itala) per stabilire chi si piazzerà ultima e retrocederà direttamente e quali saranno le due compagini che disputeranno, invece, i play-out per stabilire un’ulteriore retrocessione.

di “Mimmo Muscolino”