Il Ciumaredda vince (6-3) con il Mandanici.

Punteggio tennistico della capolista Ciumaredda ai danni di un ostico Mandanici che ha fatto tremare i padroni di casa, portandosi in vantaggio dopo 1’ di gara.  Pubblico delle grandi occasioni al Comunale di Bucalo che ha potuto gustarsi ben nove gol alcuni di buona fattura in una gara al di là delle marcature è stata sempre equilibrata con i ragazzi di mister Mario Carpo, soprattutto nella ripresa, costretti nella rimonta hanno messo alle corde la retroguardia santateresina, quando veniva superata ci pensava l’attento Crimi a dire no ai tentativi degli attaccanti mandanicesi.
A sbloccare il risultato dopo 1’ di gara sono stati gli ospiti sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Giuseppe Carpo, sulla traiettoria Alessandro Moschella, che toccava di quel tanto per deviare la palla in fondo al sacco. Inizio in salita per i ragazzi di mister Ciatto che reagiscono prontamente e dopo pochi minuti riescono ad ristabilire la parità con il fantasista Ezio Lo Giudice che superava il portiere ospite. Partenza emozionante della gara con le due formazioni che si affrontano a viso aperto senza esclusioni di colpi con il Ciumaredda padrone del centrocampo orchestrava la manovra senza trovare il varco giusto per superare l’attenta difesa del Mandanici. Gli uomini di Mario Carpo pur soffrendo nella zona nevralgica del centrocampo, non lesinavano ad rapide ripartenze creando seri pericoli nell’area del Ciumaredda.  Nel finale di tempo, arrivava il raddoppio dei padroni di casa con il terzino Roberto Crisafulli abile a sfruttare un assist dalla sinistra ed insaccava alle spalle del portiere. I primi 45’ si chiudevano con i locali in vantaggio per 2-1. 
Ad inizio ripresa, arrivava la terza rete del Ciumaredda con Enrico Santoro che da ottima posizione non aveva alcuna difficoltà a mettere in rete. Un duro colpo per la compagine di Mario Carpo che aveva iniziato la ripresa con più determinazione nel tentativo di rimontare lo svantaggio. Il doppio vantaggio tranquillizzava il Ciumaredda che arretrava un po’ il baricentro, lasciando l’iniziativa al Mandanici che con i vari Uscenti e Sterrantino cercava la via della rete. Ma erano sempre i padroni di casa in un’azione di alleggerimento mettevano a segno la quarta rete  con  Antonio Vittorio. Nemmeno il tempo di gioire che il Ciumaredda subiva la seconda rete dal Mandanici con Sterrantino (gol o non gol) per l’arbitro la sfera  aveva oltrepassato la linea bianca.  La rete da coraggio al Mandanici, sono sempre i santateresini a trovare la via della rete su calcio di rigore trasformato dal capitano Vittorio che mette a segno la sua doppietta personale.
Sembrava , ormai finita, invece, al 72’ arrivava la terza rete degli ospiti con Uscenti che trasformava un calcio di rigore portando il punteggio sul 5-3. Il finale di gara è stato entusiasmante ed emozionante che ha sicuramente divertito il numeroso pubblico presente sugli spalti. Il Mandanici tirava fuori l’orgoglio, la grinta giusta costringendo i locali a difendersi dall’arrembaggio offensivo degli ospiti. La pressione dei ragazzi di mister Mario Carpo si fa incessante, diverse le palle gol create,  fallite di un soffio dai vari Sterrantino, Uscenti e Bordonaro. Con il Mandanici proteso in avanti, il Ciumaredda colpiva con un rapido contropiede, iniziato da Ricciardi e finalizzato da Sergio Casablanca che metteva il sigillo della sesta rete, spegnendo definitivamente la voglia di rimonta del Mandanici.
Ciumaredda  6   Mandanici  3
Marcatori: 1’ autorete di Moschella, 7’ Lo Giudice, 40’ Crisafulli, 48’ Santoro E., 57’ e 63’ su rigore Vittorio, 59’ Sterrantino, 72’ Uscenti  su rigore,  81’ Casablanca.
Ciumaredda: Crimi, Trimarchi (55’Spadaro), Manganaro, Santoro, Vittorio (75’ D’Agostino), Crisafulli, Lo Giudice, Impellizzeri, Casablanca, Moschella, Santoro E. ( 80’Ricciardi). All. Peppe Ciatto.
Mandanici: Interdonato G., Interdonato M., Parisi, Brigandì (53’ Sturiale), Pino, Giliberto, Trimarchi, Carpo (65’ Uscenti), Sterrantino, Bordonaro, Arito. All. Mario Carpo.
Arbitro: Brigandì di Messina.