Pareggio casalingo del Furci. 1-1 con il Real Monforte.

Non va oltre il pareggio l’A.s.d Furci che, nel primo impegno dopo la sosta natalizia . Dopo un inizio nel quale concede troppo campo al Real Monforte,  il Furci va in svantaggio e solo nel secondo tempo ritrova grinta e ordine e dopo aver raddrizzato il risultato, rischia addirittura di completare la rimonta, non senza rischiare lasciando qualche contropiede agli ospiti.
Un Furci dai due volti, che inizia male gli incontri concedendo troppo agli avversari, per poi venire fuori nella ripresa creando tante palle gol, non sempre concretizzate, ma comunque sintomatiche del fatto che la squadra c’è e gioca anche bene. Determinante, questa volta, l’ingresso in campo di Christian Cutroneo che ha dato, con le sue giocate, vivacità all’attacco creando scompiglio nella difesa ospite e creando spazi per i compagni.
Buona anche la prova nel complesso e anche se la forma fisica di alcuni uomini chiave a centrocampo non è ancora ottimale, nel finale il Furci ha mostrato di avere un buon passo mettendo alle corde gli avversari. Avversari che posseggono una buona intelaiatura di squadra e che sicuramente riusciranno, alla fine a inserirsi nella lotta ai play off. PRIMO TEMPO: Inizia bene il Real Monforte che già al 3’ scalda le mani a Potenza con Zarzaca che calcia debolmente tra le braccia di Potenza. Passano due minuti ed è ancora la squadra ospite a verticalizzare bene esaltando le doti in chiusura di Chillemi. Al 6’ è Bentivoglio ad approfittare di una voragine a centrocampo del Furci ma dopo essere giunto indisturbato a limite d’area ciabatta il tiro spedendo al lato. Per vedere il primo tiro in porta del Furci deve arrivare il 12’, quando Pistone decide di provare a rompere gli equilibri tentando la soluzione personale. Ma il tiro è centrale. Il vantaggio del Real Monforte: Il Furci fa poco movimento senza palla e fa un po’ di confusione a centrocampo dove, al 14’, un pallone perso malamente da Agnone propizia il vantaggio del Real Monforte: è Laner a involarsi verso la difesa che si trova in situazione di uno contro uno con due attaccanti, nessuno chiude sul numero nove ospite che, giunto in area, finta il passaggio e poi infila Potenza con un secco diagonale rasoterra.Il vantaggio ospite accentua le difficoltà del Furci, che non solo non riesce ad organizzare la manovra ma si disunisce, cercando poco il dialogo a centrocampo.
Così è ancora Pistone a tentare la prodezza balistica al 24’ ma Bertuccio è attento e blocca. Al 32’ è Maimone a trovarsi tra i piedi un pallone spizzicato di testa da Mento, ma la girata al volo dell’esterno furcese è alta sulla traversa. Carpillo cerca di cambiare qualcosa e decide di impiegare un attaccante più tecnico, come Christian Cutroneo, al posto di Annone fino a quel momento oscurato dalla statura dei corazzieri in maglia turchese. Il nuovo entrato ci impiega pochi minuti a entrare in partita costringendo al difesa a ricorrere a ripetuti falli. Ma fatta eccezione per qualche punizione il Furci non crea null’altro fino alla fine del primo tempo.
SECONDO TEMPO: Pronti via ed è ancora il neo entrato Christian Cutroneo a prendere le misure della porta avversaria ma il tiro è al lato. Il Furci avanza il baricentro ma non sempre lo fa con ordine. E proprio da un contropiede potrebbe arrivare il knock out al 50’, l’avanzata sulla sinistra di Midili è perentoria e il suo preciso cross taglia tutta la difesa furcese finendo sui piedi di Laner che, a colpo sicuro ad due metri da Potenza, calcia altissimo.
Il  pareggio del Furci:Al 63’ arriva l’azione del pareggio: è Calì a mettere al centro dalla sinistra, Pistone devia di testa sul secondo palo dove arriva Christian Cutroneo che di contro balzo infila la palla nel sette. Il pareggio scioglie ulteriormente le gambe del Furci che un minuto dopo il pareggio potrebbe andare in vantaggio con Pistone che, dopo aver approfittato di uno svarione difensivo, pressato da un avversario non riesce a superare Bertuccio in uscita. Pregevole l’azione che al 70’ parte dai piedi di Agnone che, dopo aver recuperato palla a centrocampo, lancia sulla destra Pistone che si gira bene e mette al centro per l’accorrente Christian Cutroneo che da pochi passi questa volta manda alto.  Al 75’nel momento migliore del Furci, il Real Monforte ha l’occasione di tornare in vantaggio con l’ottimo Insana che, dopo una cavalcata di venticinque metri, calcia in diagonale trovando la strepitosa risposta di Potenza che riesce a deviare in angolo salvando la sua porta.  Al 81’ e al 55 è Fabio Cutroneo a provarci, prima da fuori e poi su punizione ma Bertuccio si difende bene.
Pochi minuti dopo il testimone in attacco passa al fratello Christian che al 87’ si smarca a tu per tu con il numero uno avversario ma, contrastato da un difensore, l’avanti furcese con riesce a calciare con la dovuta potenza calciando tra le braccia del portiere. Attimi di paura al 89’ quando Potenza esce alla disperata scontrandosi con Alesci rimanendo in terra. Ma per fortuna lo scontro non causa nessun danno ne al portiere ne alla squadra. Il Furci nei minuti finali gioca benissimo, ottima l’azione conclusa sulla destra da Foti, dopo un eccellente fraseggio a centrocampo, ma il cross è intercettato in tuffo dal portiere. La vittoria in rimonta sembra cosa fatta al 91’ quando Agnone vede arrivare verso di lui un pallone con su scritto “spingere”, ma ancora una volta è Bertuccio a dire di no, con l’aiuto del palo, strozzando in gola l’esultanza del pubblico del Luigi Papandrea.
Asd Furci     1    Real Monforte   1
Marcatori: 14’ Laner, 63’ C. Cutroneo.
Furci: Potenza, Puglisi, Calì (76’ Coglitore), Agnone, A. Pistone, Chillemi, Maimone, F. Cutroneo, Pistone, Giannetto, Annone ( 35’ C. Cutroneo). All. Ciccio Carpillo.
Real Monforte: Bertuccio, Insana, Mento, Bartuccio, Merlino, Calderone, Midili (65’ Mundo), Giaco, Laner, Zarzaca, Bentivoglio ( 68’ Alesci). All. Venuto.