Svanice nel finale il sogno del Pistunina: 1-1 con l’Aquila.

n pieno recupero l’Aquila Bafia riporta sulla terra il Pistunina del Presidente Velardo, che stava assaporando l’accesso nei play-off con la conquista del quinto posto in classifica. A rovinare la festa in piena Zona Cesarini, Borzì  sugli sviluppi di un calcio d’angolo trova il guizzo vincente per battere il veterano portiere Nicosia. Sfuma nel finale la vittoria ai ragazzi di mister Saija che si era messa sui binari favorevoli dopo 5’ minuti di gara,  grazie alla rete del romeno Vlad, fallendo in più di una circostanza il raddoppio e giocando gran parte della ripresa in inferiorità numerica.
Quando ormai tutti  pensavano al triplice fischio finale, ecco la doccia fredda per i rossoneri che si vedono sfumare la vittoria con la possibilità di superare in classifica il Garden Sport Me e la conquista dei play-off.  In dieci dal 12′ pt per l’espulsione del portiere Tavilla (fallo da ultimo uomo su Borzì), al suo posto tra i pali il veterano Nino Nicosia (51 anni), i rossoneri di Angelo Saija hanno tenuto testa alla formazione del Longano fino al recupero quando al 47′ della ripresa su angolo di Fabio Rappazzo, Imbesi riesce a servire Borzì che, incredibilmente solo, ha tutto il tempo di controllare e battere l’incolpevole Nicosia.
E pensare che la gara si era aperta sotto i migliori auspici per il Pistunina, che passa al 5′ con lo sgusciante romeno Dragos Vlad. L’attaccante romeno pochi minuti dopo, però sciupa una ghiotta occasione per raddoppiare. Al 20′ è sempre Vlad dalla destra a mettere al centro dell’area un invitante pallone ma né Cutaia, né Vergani arrivano all’appuntamento con la palla. Alla mezz’ora della ripresa Coppola supera anche il portiere in uscita ma al momento del tiro viene anticipato da Imbesi. L’Aquila non molla e raggiunge il pari nel recupero con Borzì.
Pistunina 1 Aquila 1
Marcatori: 5′ Vlad, 47′ st Borzì.
Pistunina: Tavilla (67’ Nicosia), Bonura D., La Malfa (15′ st Aiello), Coppola, Iacono, Vinti, Cutaia, Caccioppo, Vergani, Ficarra (12′ Nicosia), Vlad (28′ Gennaro). All. Saija.
Aquila: Laquidara, Rao, Imbesi, Bucalo, Di Natali (5′ st Donato), Aristi, Borzì, Rappazzo F., Rappazzo M., Trifirò (5′ st Mazzeo), Cucinotta (25′ st Cicciari). All. Squatrito.
Arbitro: Coniglione di Catania.
Note: espulso al 12′ Tavilla per fallo da ultimo uomo.