Tre pali frenano la capolista Atl.Roccalumera nel derby con il Furci.

Il pubblico delle grandi occasioni fa da cornice all’attesissimo derby tra la capolista Atletico Roccalumera e il Furci, valevole per la sesta giornata di ritorno del campionato di Seconda Categoria – Girone E.  Il vetusto comunale di Furci Siculo “Luigi Papandrea” è stato teatro di una gara vibrante, ricca di colpi di scena con la capolista che ha dimostrato il proprio valore colpendo per ben tre volte i legni della porta difesa da Luca Potenza,  a sprazzi ottimo gioco e come tutti i derby giocato con la carica agonistica giusta.
Il Furci di mister Carpillo si presenta in campo  privo di due pedini fondamentali Gianpaolo Agnone e Christian Cutroneo, disputando un’ottima gara soprattutto nel primo tempo mettendo paura alla capolista ma allo stesso tempo ha rischiato di capitolare per tre volte, solo la fortuna a dato una mano alla compagine del Presidente Ciccio Pino.  Al completo l’Atletico Roccalumera schierato con un modulo offensivo da mister Carmelo Campailla deciso ad espugnare il Comunale furcese, ha dimostrato il proprio potenziale tecnico solo la sfortuna ha negato la vittoria alla capolista una vera corrazzata anche se contro i furcesi l’attacco mitraglia è stato fermato dai “legni”.
Primo tempo: Partenza lanciata dei padroni di casa che sin dalle prime battute di gara imprimono il loro ritmo con gli ospiti dediti a non farsi imbrigliare dalla voga dei furcesi. Il primo tiro verso Sturiale dopo pochi minuti con un tiro dal limite di Coglitore poco alto. Al 10’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Cutroneo per la testa di Tindaro Pistone che viene anticipato in tempo utile dall’attento portiere Piero Sturiale che allontana la minaccia. Il forcing iniziale dei furcesi al 12’ è sempre Coglitore che tenta con una azione personale di forzare la retroguardia roccalumerese. Al 18’ brivido per il Furci: primo vero affondo della capolista con il bomber Crementi abile ad sfruttare un errore di Calì, parte in progressione appena in area fa partire un micidiale tiro che supera l’estremo difensore Luca Potenza con il pallone che va a colpire la parte superiore della traversa.
Scampato il pericolo, i ragazzi di mister Carpillo continua nella propria manovra, ma il reparto offensivo non punge,  i pericoli verso Sturiale vengono portati su calci di punizione. L’Atletico Roccalumera, quando decide di premere sull’acceleratore crea seri pericoli ai padroni di casa come al 33’ con il duo Fiorentino – De Salvo ch mette sul piatto d’argento un perfetto traversone per Minè che arrivava in ritardo sulla palla. Al 40’ lancio in verticale di Giannetto per Sergio Maimone che si presenta a tu per tu con il portiere Sturiale, ma non trova la zampata vincente mandando il pallone sul fondo.
Allo scadere la compagine roccalumerese colpisce per la seconda volta i legni della porta furcese: fallo di Agatino Pistone su Crementi al limite dell’area. Sulla sfera lo specialista La Rocca, subentrato al 38’ a Fiorentino, che colpisce la parte interna del palo alla sinistra di Potenza per finire sul palo opposto facendo ritorno in campo, lesto a raccogliere la ribattuta Antonio Scarci che colpisce a botta sicura sembrava ormai fatta, invece l’ex capitano Matteo Frazzica salva la propria squadra dalla capitolazione.
Secondo tempo: La ripresa si apre con il Furci che si rende pericoloso al 48’  con un colpo di testa dell’attaccante Tindaro Pistone che trova pronto il portiere Sturiale. La gara viaggia sui binari di assoluto equilibrio, con vampate provenienti dai singoli. Al 58’ mossa tattica di mister Carmelo Campailla fuori Papale dentro Modena dando più spessore alla manovra di centrocampo. Proprio il neo entrato duetta con Peppe De Salvo,  con quest’ultimo che fa partire un bolide che  va a stamparsi sulla traversa con Potenza battuto.
E’ l’inizio dell’offensiva roccalumerese che tenta di conquistare l’intera posta in palio: 73’ Minè lanciato in profondità finta il passaggio al centro, invece va deciso verso la porta di Potenza che salva in uscita il risultato. Al 75’ ancora Minè di testa creare scompiglio in area furcese. Il Furci è in difficoltà, così mister Carpillo opera un cambio tecnico dentro Foti al posto di Mercurio. Cambio che non porta alcun beneficio, sono sempre i ragazzi di Campailla a dettare legge con La Rocca, il vivace Minè e il movimento di Crementi.
Nel finale Carpillo tenta la mossa Saverio Palato al posto di Maimone ma il risultato non cambia.
Furci    0   Atletico Roccalumera  0Asd Furci: Potenza, Calì, Mercurio (77’ Foti), Coglitore, Pistone A., Frazzica, Muscolino (75’ Annone), Cutroneo F., Pistone T., Giannetto, Maimone (86’ Palato). All. Ciccio Carpillo.
Atl. Roccalumera: Sturiale, Puglisi, Scarci A., Papale (58’ Modena), Maglino, Annone, Minè ( 88’ Campagna), Scarci G., Fiorentino (38’ La Rocca), De Salvo, Crementi. All. Carmelo Campailla.
Arbitro: Saverio Pitta di Enna.