L’Usclo Pace segna, il Forza D’Agrò Scifì fermato dai legni.

Continua la striscia positiva dell’Usclo Pace che conquista l’intera posta in palio ai danni di uno sfortunato Forza D’Agrò Scifì. La vittoria dei messinesi dell’Usclo è merito dei due uomini simboli dello scacchiere di mister D’Ascola: il portiere Pietro Maggio e il bomber De Tommasi, il primo si oppone con autorevolezza nei primi 45’ ai tiri degli attaccanti degli ospiti, quando veniva superato ci pensavano i “pali” a salvarlo dalla capitolazione, il secondo nella ripresa trascina con la sua doppietta personale  la propria squadra alla vittoria.
La compagine forzese, pur sconfitta ha interpretato bene la gara con un pizzico di fortuna poteva chiudere in vantaggio la prima frazione di gara, invece nella ripresa come consuetudine l’Usclo Pace si trasforma mettendo a segno i gol della vittoria. La formazione dell’Usclo Pace si presentava in campo priva di alcune pedine fondamentale come i fratelli Palmieri, La Spada, Longo e Antonante, nonostante le assenze l’Usclo si presenta determinato e compatto all’incontro.
Primo Tempo: I primi 45’ sono di marca del Forza D’Agrò Scifì che impone il suo gioco che sfiora in più di una circostanza il vantaggio ma sulla propria strada incontra il portiere Maggio, pali e traverse. Il numero uno dell’Usclo Pace salva la propria porta al 20’ su Rino Piras, e al  38’ su Caponiti, mentre al 26’ a salvarlo è stata la traversa colpita dal bolide di Camelia. L’Usclo Pace nella prima frazione di gara: non pervenuto. Un atteggiamento che fa inbufalire mister D’Ascola che nell’intervallo striglia i suoi ragazzi, chiamati ad un maggiore impegno.
Secondo Tempo:Come succede sempre mister D’Ascola, denominato dai tifosi “lo stratega”manda dal primo minuto in campo D’Agostino e Donato, sostituzioni si rilevano decisive. L’Usclo Pace rientra in campo inferocito ed in 10’ mette in cassaforte il risultato con il suo migliore uomo: Michele De Tommasi che nell’arco di pochi minuti castiga la retroguardia forzese. Al 51’ lancio di Mangraviti per De Tommasi che dribba un’avversario che lo mette giù. Sulla sfera si presenta lo stesso attaccante  che trasforma la massima punizione  spiazzando il portiere Pantini. Neanche il tempo di ribattere che il bomber messinese mette a segno il raddoppio con un preciso diagonale sigillando la sua prestazione con una doppietta personale. Il Forza D’Agrò appare stordito dalla partenza vivace dei padroni di casa che al 60’ si portano sul 3-0 con il neo entrato D’Agostino che con una azione personale mette il proprio sigillo alla gara. Forti del vantaggio i ragazzi di mister D’Ascola  cercano di controllare la gara, ma il Forza D’Agrò mai domo cerca con tutte le forze di compiere il miracolo tentare una impossibile rimonta. Il pressing ospite porta nei minuti finali alla rete della bandiera di Puglia abile a liberarsi di due avversari e con una rasoiata dal limite battere Pietro Maggio.
Il miracolo non si concretizza in quanto i legni si oppongono ancora una volta al 91’ al capitano Tamà e al 94’ a Nino Costa. Un Usclo Pace dai due volti con il primo tempo inguardabile con una ripresa da manuale riuscendo nell’arco di 10’ di chiudere i conti. Da sottolinea come sempre l’ottima partita di De Tommasi (nonostante le non perfette condizioni fisiche) del portiere Piero Maggio che con le sue parate sigilla la porta dei padroni di casa e di Durante ottimo in anticipo e nella costruzione del gioco. Per quanto riguarda gli ospiti che dire: parlano i pali colpiti (ben quattro). 
Santino Spadaro – allenatore del Forza DAgrò: “ Stiamo attraversando un periodo delicato dove tutto sembra girare storto, certo siamo a corto di risultati, veniamo da tre sconfitte, ma non parlerei di crisi, contro il Riviera la squadra ha giocato veramente bene. Abbiamo pagato – continua mister Spadaro – nove minuti di follia, al di là del risulato sono contento per come si è espressa la squadra. Se continuiamo su questa strada né usciremo presto, abbiamo tanto da lavorare e i mezzi a disposizione per migliorarci ci sono”.
Usclo Pace   3     Forza D’Agrò Scifì  1
Marcatori: 51’ De Tommasi su rigore, 56’ De Tommasi, 60’ D’Agostino,  89’ Puglia.
Usclo Pace: P. Maggio, Minutoli  (46’D’Agostino), Cavallaro, Mangraviti, Durante, Cacciola, F. Maggio (80’ Bardetta), Zanghì, Venuto (46’ Donato), Sferrazza (Martello), De Tommasi (77’ Guarnera). All. D’Ascola.
Forza D’Agrò Scifì: Pantini, Principato, A. Rigano (65’ Puglia), Nipo, Tamà, Carciotto, Piras (57’ C. Rigano), Caponiti, Camelia (57’ Costa), Muscolino C., Chiavetta. All. Spadaro.
Arbitro: Santo La Rocca.