Juniores: Respinto il ricorso dello Sportinsieme “per irregolarità procedurale”

La Commissione Disciplinare della Lega Sicula, presieduta dal Presidente Mario Fiore ha rigettato il reclamo dello Sportinsieme riguardante la gara del 25 Gennaio scorso contro la Desport Gaggi, valevole per il campionato Juniores, “ per irregolarità procedurale”.  La motivazione dell’ inammissibilità del reclamo: “la Società dello Sportinsieme  non ha rispettato il termine di tre giorni decorrenti dalla data di svolgimento della gara”.
I Fatti: “La gara era stata  sospesa al  43’ del secondo tempo sul punteggio di 1-2 in favore della compagine santateresina, per improvvisa interruzione dell’impianto d’illuminazione del Comunale di Gaggi e per sopravvenuta oscurità sul terreno di gioco.  Il Giudice Provinciale di Messina esaminato il referto dell’arbitro ha deciso per la ripetizione della gara”.
Reclamo:  Contro tale decisione, la Società dello Sportinsieme – guidata dal Presidente Mimmo Saglimbene –  ha inoltrato appello avverso la superiore decisione del Giudice di primo esame, relazionando una propria versione dei fatti che evidenzia, a suo dire, il diritto della reclamante a richiedere la conferma del risultato conseguito sul campo o, in alternativa, di assegnare gara perduta per 0-3 alla società Desport Gaggi”.
Iter del reclamo: Il giorno successivo alla gara, il 26/01/2010, la Società santaresina ha inviato al  Giudice Sportivo Provinciale di Messina il preannuncio di reclamo in merito a quanto era successo nel corso della partita.  Dopo il preannuncio del reclamo lo Sportinsieme inviava la motivazione al Giudice di primo esame ed alla società della Desport Gaggi  con raccomandate entrambe del giorno 29/01/2010.
Decisione del Giudice: Visto che la Società dello Sportinsieme non aveva nei termini previsti fatto seguito al preannuncio di reclamo, decideva disponendo la ripetizione della gara. Contro  tale decisione  lo Sportinsieme ha presentato  relativo appello”
Sentenza della Commissione Disciplinare: Esaminato l’iter del reclamo la Commissione  ha respinto il ricorso con la conseguente motivazione:“ i motivi di reclamo inoltrati dalla società Sportinsieme al Giudice di Messina, a seguito del citato preannuncio, non hanno rispettato il termine di tre giorni decorrenti dalla data di svolgimento della gara (art.29 comma 4 lett.b) del C.G.S.). Inoltre, tale irregolarità procedurale non può essere sanata con reclamo ai successivi gradi di giudizio (articolo 33 comma 9 C.G.S.)”.
Un errore commesso dalla dirigenza santateresina, che doveva far pervenire il tutto in data 28 Gennaio 2010, anziché il giorno dopo.