Coppa Trinacria: La Robur elimina l’Atletico Roccalumera.

La capolista del Girone E del campionato di seconda categoria eliminata dalla Coppa Trinacria. Non riesce l’impresa all’Atletico Roccalumera di ribaltare il risultato di andata di 2-1 per eliminare dalla competizione la Robur di Letojanni, compagine del girone F. La compagine di mister Giovanni Ruggeri pur in formazione rimaneggiata impone lo 0-0 ai primi della classe ed accede ai quarti di finale. Non è stato facile per il duo Ruggeri – Fasolo di uscire indenni dal comunale di Roccalumera con i padroni di casa chiamati  al pronto  riscatto dopo l’imprevista sconfitta casalinga nell’ultimo turno di campionato. In virtù del risultato della gara di andata i ragazzi di mister Campailla dovevano segnare una rete per passare il turno.
Sin dalle prime battute di gara i padroni di casa hanno imposto il proprio gioco con gli ospiti per nulla intimoriti dall’offensiva dei roccalumeresi, anzi si rendevano pericolosi  in rapide ripartenze mettendo qualche scompiglio nei pressi della porta difesa da Piero Sturiale, come nell’occasione della punizione dal limite di Prestia.  Il primo tempo si conclude con nulla di fatto, con le due formazioni bloccate nella zona nevralgica del centrocampo con gli attaccanti locali che non riescono a trovare uno spiraglio nell’attenta retroguardia ospite ben sorretta da Raneri e Riccobene.
Nella ripresa la compagine di casa preme sull’acceleratore stringendo d’assedio i bianconeri letojannesi  ma ogni tentativo veniva bloccato dal muro difensivo ospite e dalla bravura del portiere Antonio Saglimbeni.  Anche il palo si opponeva all’arrembaggio dei padroni di casa al 64’ colpito da Peppe De Salvo.  La gara si innervosiva ma il triplice fischio finale dell’arbitro sanciva la qualificazione della Robur ai quarti di finale.
Atletico Roccalumera   0   Asd Robur  0
Atl. Roccalumera: Sturiale, Puglisi, Egitto (73’ Campagna), Scarci, Maglino, Ispoto, Papale, Modena, Fiorentino, De Salvo, Crementi. All.: Campailla.
Robur: Saglimbeni, Villari (46’ Cucè), Di Natale, Donato, Riccobene, Sturiale, Lo Re, Smiroldo, Paratore (85’ Tamà), Prestia, Raneri. All.: Ruggeri.
Arbitro: Tommaso di Messina.