Il Furci doma l’Arci Grazia: tripletta di T. Pistone.

Tindaro Pistone show. Il Furci grazie al suo bomber Pistone vince 3-0 contro il fanalino di coda dell’Arci Grazia e consolida la sua seconda posizione in classifica. Protagonista in assoluto dell’incontro l’attaccante Tindaro Pistone autore di una tripletta:
al 9’ l’attaccante furcese in sospetta posizione di fuorigioco si invola verso l’area avversaria con il portiere ospite che ritarda l’uscita dai pali con un secco dribbling lo supera ed insacca in fondo al sacco. Vane le proteste (giuste) degli ospiti per annullare la rete, ma il direttore di gara convalida la rete. Al 17’ il raddoppio di Pistone: il bomber trova un varco sulla destra giunto sul fondo appoggia all’indietro per l’accorrente Cristian Cutroneo che tira a botta sicura trovando la risposta del portiere Pergolizzi sulla respinta il falco Pistone mette in rete la palla del 2-0. La terza rete personale arriva al 71’:fa tutto Gianpaolo Agnone che si incunea sulla fascia destra , lancio in diagonale per l’attaccante furcese che mette in rete il suo terzo sigillo di giornata. 
Un successo mai messo in discussione dalla compagine allenata da Ciccio Carpillo che ha dominato in lungo e in largo un Arci Grazia che ha cercato di reagire, dopo il 2-0 rendendosi pericoloso al 25’ con Maimone bravo ad inserirsi nella  retroguardia locale, aiutato da due contrasti vincenti si presenta davanti alla porta furcese tirando un insidioso diagonale con Luca Potenza battuto, ma la sfera termina di poco fuori. Il Furci forte del vantaggio commette l’errore di rilassarsi, rischiando grosso nel giro di pochi minuti dal 29’ al 31’ di subire la rete degli ospiti con il vivace Maimone e De Pasquale. Scossi dagli ospiti, il Furci riprende a macinare gioco creando due occasioni da rete con i fratelli Fabio e Christian Cutroneo: il primo servito da Giannetto con un tiro a volo sfiora la traversa, il secondo sugli sviluppi di un calcio di punizione. Nel finale di tempo, grossa opportunità per l’Arci Grazia di riaprire la partita: rinvio debole di Potenza con la sfera che arriva a Maimone con la porta sguarnita, cerca un pallonetto calciando malamente, fallendo una favorevole occasione. A tempo scaduto Christian Cutroneo a porta vuota sbaglia il pallone del tre a zero.
Al rientro in campo l’Arci Grazia parte subito in  avanti nel tentativo di accorciare le distanze: ci provano dopo tre minuti su punizione di Sarao e qualche minuto più tardi con F. Maimone che trova pronta la parata di Potenza. Un sussulto prima del terzo gol del Furci che chiude praticamente ogni discorso.   Inizia la girandola delle sostituzioni da entrambe le parti con il finale di gara, con il Furci che allenta la pressione, vede l’Arci Grazia alla ricerca della rete della bandiera: ci provano Caragliano, Pantè e il neo entrato Italinao senza fortuna.
Asd Furci   3     Arci Grazia  0
Marcatori: 9’,17’ e 71’ Tindaro Pistone.
Asd Furci:Potenza, Pistone A., Mercurio ( 79’Silvio), Agnone ( 77’Pino), Chillemi, Frazzica, Muscolino (71’ Maimone), Cutroneo F., Pistone T., Giannetto, Cutroneo C.. All. Ciccio Carpillo.
Arci Grazia:Pergolizzi, Maimone F., Calderonio, Pantè, Amalfa, Gitto, De Pasquale (84’ Saporita), Sarao (82’ Lucchesi), Maimone M., Giorgianni (60’Italiano), Caragliano.