L’Antillese esce imbattuta (1-1) con il Casteltaormina.

Esce indenne dal Valerio Bacigalupo di Taormina la compagine dell’Antillese nello scontro diretto con il Casteltaormina e conserva il secondo posto in classifica. Non va oltre il pareggio la compagine di mister Eugenio Scimone che fallisce la possibilità di agganciare gli antillesi in seconda posizione visto anche il pareggio esterno del Pisano. Il mancato successo contro la formazione di mister Guglielmo Mastroeni, un pareggio raggiunto nella ripresa grazie alla rete di Omar Curcuruto, pone il Casteltaormina a pari punti con la Robur in continua ascesa.
Finisce in parità l’incontro tra due formazioni che si sono affrontate senza alcun timore con l’unico obiettivo di portare a casa i tre punti. Una gara equilibrata che si mette subito sui binari giusti per l’Antillese, squadra cinica con un’ottima organizzazione di gioco che sblocca il risultato nel finale del primo tempo grazie alla rete di Di Pietro abile a raccogliere un respinta di Sferra ed insaccare in fondo alla rete per il vantaggio ospite. Prima della rete antillese, le due formazioni dopo la fase di studio, iniziano a macinare gioco con i padroni di casa più propensi in avanti con l’Antillese a far buona guardia, pronta a colpire con rapide ripartenze.
A rendersi pericolosi per prima sono stati i padroni di casa con il loro bomber Simone Parisi che nell’arco di pochi minuti al 8’ e 11’ prova a perforare lo specchio della porta difesa da Muscolino con due tiri da fuori area, piuttosto insidiosi. L’Antillese non sta a guardare al 29’ fa la prova generale prima del vantaggio con Di Pietro che impegna Sferra con un tiro ravvicinato. Il gol che sblocca il risultato arriva al 40’ sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto dal limite del’area da Mastroeni che trova la risposta dell’estremo numero uno taorminese che respinge la sfera sui piedi di Di Pietro che non ha alcuna difficoltà a mettere in rete. La prima frazione di gara si conclude con il vantaggio dei ragazzi di mister Gugliemo Mastroeni.
Al ritorno in campo i pa droni di casa si presentano con Catalfamo al posto di Emmi mentre l’Antillese con lo stesso undici iniziale. La ripresa inizia subito con il Casteltaormina in avanti alla ricerca del pareggio: al 52’ Omar Curcuruto con un tiro-cross sfiora il palo della porta difesa da Muscolino fuori causa. L’offensiva taorminese si fa incessante ma non produce alcun beneficio con gli ospiti che sembrano controllare gli avversari. Al 70’ arriva il pareggio dei padroni di casa: una replica al gol antillese. Punizione dal vertice destro dell’area antillese calciata dallo specialista Simone Parisi per il vivace Omar Curcuruto appostato nell’are piccola anticipa i difensori ospiti e mette in fondo alla rete.
Sul risultato di parità la partita si  vivacizza con l’Antillese che sposta il proprio baricentro in avanti, decisa a vincere la gara ma trova sulla propria strada il bravo portiere taorminese Sferra che per due volte compie due autentiche prodezze salvando il risultato. Il primo intervento al 75’ su Marwin Costa lanciato a rete, in uscita riesce a deviare la conclusione dell’attaccante antillese. Il bis al 82’ da breve distanza respinge una conclusione di Giovanni Mastroeni.Il forcing antillese si fa sempre più incessante ma non porta a nessun risultato positivo. Nel finale di gara, con l’Antillese protesa in avanti, i padroni di casa si rendono pericolosi con un tiro del neo entrato Karakati.
Casteltaormina  1     Antillese  1
Marcatori: 40’ Di Pietro, 70’ Curcuruto.
Casteltaormina: Sferra, Minutoli, Alesci, Emmi (46’Catalfamo), Pino, Caserta, Forastiero, Costantino (58’Jacente), Auteri (64’Harakati), Parisi, Curcuruto. All.Scimone.
Antillese: Muscolino, Marinacci, Lo Giudice C., Restifo (81’Puglia), Crupi, Di Pietro, Mastroeni Giam., Mastroeni Giov., Costa, Paratore (64’Mastroeni S.), Bongiorno (74’Lo Giudice F.). All.Mastroeni.
Arbitro: Di Guardo di Catania.