Continua l’ascesa della Robur: 4-1 al S. Domenica.

Continua la scalata della Robur ai vertici della classifica con un perentorio 4-1 ai danni di un volentoroso S. Domenica Vittoria in cerca di punti salvezza. Il tandem Roberto Prestia – Thomas Paratore non ha lasciato nessun scampo agli ospiti: Prestia ispiratore, Paratore finalizzatore con l’intermezzo di Lo Re hanno sancito il risultato nettamente in favore dei bianconeri del Presidente Carmelo Laganà che agganciano in quarta posizione il Casteltaormina ed intravedono all’orizzonte il Pisano lontano solamente due punti che occupa il terzo posto in graduatoria. Per i ragazzi di mister Mantineo, certamente non era la gara del  “Mario Lo Turco”, per poter racimolare qualche punto per la salvezza, contro la squadra al momento più in forma del campionato.
Partenza subito lanciato per i ragazzi di mister Giovanni Ruggeri che sin dalle prime battute di gara impongono il loro gioco riuscendo dopo  7’ di gara a sbloccare il risultato:  azione ispirata da Roberto Prestia che dà l’imbeccata vincente al gusciante Paratore che si presenta a  tu per tu con il portiere Sgroi che viene trafitto  dal diagonale dell’attaccante bianconero. Subito il gol a freddo, il S. Domenica cerca di reagire,  senza riuscirvi in quanto la Robur non commette l’errore di rilassarsi, anzi continua nel suo forcing che porta al raddoppio di Paratore che mette a segno la sua doppietta personale al 25’ sfruttando abilmente un assist di Cucè. Rabbiosa reazione degli ospiti che si fanno vivi in area locale con il duo D’Amico-Landro, ma l’attento Antonio Saglimbeni non si fa sorprendere. La Robur forte del vantaggio , gioca in scioltezza con una manovra fluida che passa dai piedi di Onofrio Smiroldo, Dario Ucchino e dell’ ispirato Prestia. Al 37’ arriva il 3-0  sugli sviluppi di un calcio di punizione calciata da Prestia per la testa dell’altro furcese in campo Lo Re che trova la coordinazione vincente per superare un’altra volta  l’incredulo Sgroi.
Sul punteggio di 3-0 ci conclude la prima frazione di  gara: punteggio che viene rafforzato nella ripresa dallo scatenato Paratore che al 60’a porta completamente sguarnita materializza in rete un assist del solito Prestia. Nel finale di gara arriva il gol della bandiera degli ospiti sugli sviluppi di un calcio di punizione dal limite battuto da Scalisi con la sfera che arriva a D’Amico che trova lo spiraglio giusto per superare Saglimbeni. Nemmeno il tempo di riprendere il gioco che il direttor di gara fischia la fine della gara con una euforica Robur che crede fortemente al raggiungimento di una posizione migliore nella griglia play-off. Non è la stessa cosa per gli ospiti che  devono rimandare nelle prossime due gara la conquista di punti per raggiungere il loro obiettivo: la salvezza.
Robur    4    S. Domenica    1
Marcatori: 9′, 25′ e 60′ Paratore, 37′ Lo Re, 91′ D’Amico.
Robur: Saglimbeni, Di Natale, Raneri (80′ Villari9, Donato, Riccobene, Cucè,  Ucchino (65′ Currenti), O. Smiroldo, Paratore (77′ Tamà),Prestia, Lo Re. All. Ruggeri.
S. Domenica Vittoria: Sgroi, N. Spartà, Cirilli, Del Popolo, Magro, Salpietro, F. Spartà, Landro (80′ Quattrocchi), D’Amico, Scalisi, Dell’Erba (69′ Granata). All. Mantineo.
Arbitro: Scalia di Acireale.