Bruciante sconfitta dello Jonio Volley Roccalumera contro l’ultima della classe.

Brutto tonfo dello Jonio Volley Roccalumera nella gara disputata sul parquet del fanalino di coda del Volley Etneo, nella gara valevole per il campionato di Serie C Femminile. Una brutta sconfitta per le ragazze di mister Roberto Scala che perdono il treno di poter accedere alla griglia dei play –off. Con la sconfitta in terra catanese, la compagine roccalumerese del Presidente Antonino Puliatti ha perso una ghiotta occasione per inserirsi nelle prime quattro, invece, salvo sorprese nelle ultime due giornate di campionato, deve rassegnarsi alla disputa dei play-out per evitare la retrocessione in Serie D.
Una bruciante sconfitta per 3-1 che lascia l’amaro in bocca alle atlete roccalumerese che dopo aver perso il primo set per 25-23, hanno saputo reagire ristabilendo subito la parità vincendo il secondo parziale set per 25-21. Il sestetto roccalumerese nel proseguo del gioco non riesce a trovare quella concentrazione e carica agonistica giusta per prevalere sulle volenterose atlete catanese che hanno sfoderato la partita della vita. L’equilibrio esistente nei primi due set, continua anche nel terzo e quarto set, vinti dai padroni di casa nelle battute finali per 25-21 e 25-23.
Nelle prossime due gare (in casa con il Volley S. Teresa e in trasferta nell’ultimo turno contro il Planet Light Catania) la compagine dello Jonio Volley Roccalumera, deve cercare di portare punti alla classifica per conquistare la migliore posizione in vista dei play-out.
Le altre gare: Vince nettamente il Volley S. Teresa contro l’Ance Catania con un secco 3-0 (25-21, 25-18,25-18).  Si rimette subito in quota il S. Teresa di Pippo Giorgianni, anche se l’avversario non poteva impensierire. Ma era necessario capire se c’erano stati contraccolpi dopo la sconfitta nel derby: nell’aria c’era voglia di riscatto e si vedeva. Alle ospiti non è rimasto che ammainare bandiera.
Vittoria esterna della capolista Scacebit Letojanni 3-1 (23-25, 25-21,18-25,16-25) in casa del Planet Pedara. Capolista sempre più rullo compressore ed avviata a chiudere alla grande questa fase del campionato. Ancora una volta le ragazze di Giuliana Guardo hanno badato al sodo, concedendo poco o nulla alle giovanissime del Pedara.