Respinto il ricorso dell’Asd Zafferia avverso la squalifica di Giuseppe Di Lorenzo.

La Commissiosne Territoriale Disciplinare presieduta dal Presidente Mario Fiore, nella seduta del 23 Marzo 2010 ha respinto l’appello presentato dall’Asd Zafferia avverso la squalifica del calciatore Giuseppe Di Lorenzo. Il tesserato della Società Asd Zafferia era stato squalificato in primo grado dal Giudice Sportivo di Messina fino al 30 Maggio 2010 in seguito alla gara di campionato Zafferia-Stromboli del 14 Marzo scorso. Di Lorenzo era stato squalificato “Per contegno offensivo e minaccioso nei confronti dell’Arbitro e per averlo colpito con un calcio alla mano dopo il provvedimento di espulsione”.
Contro tale decisione la Società dello Zafferia ha presentato ricorso sostenendo nella sua tesi “la sproporzione palese tra il fatto contestato al calciatore Di Lorenzo Giuseppe e la sanzione di squalifica sino al 30/05/2010 adottata nei suoi confronti. Chiede pertanto la ricorrente il riesame della sanzione”.
La Commissione Disciplinare facendo fede al referto arbitrale  dove viene riportato “il comportamento volgare, offensivo, minaccioso e violento assunto nei suoi confronti dal calciatore Di Lorenzo Giuseppe” , inoltre fa notare che “la sanzione determinata a suo carico tiene inoltre in conto la qualifica di capitano della squadra rivestita dal citato calciatore, qualifica che presuppone un comportamento collaborativo nei confronti dell’Ufficiale di Gara piuttosto che atteggiamenti di plateale contestazione che, nel caso in esame, si sono anche materializzati in gesti minacciosi e violenti”. 
Per queste motivazioni la Commissione Disicplinare ha respinto l’appello  proposto dalla A.S.D. Zafferia, confermando la squalifica sino al 30/05/2010 del calciatore Di Lorenzo Giuseppe.