Lo Zafferia in rimonta supera 2-1 il Venetico.

Grande prova di carattere dell’Asd Zafferia che sotto di una rete ad inizio della ripresa, reagisce con caparbietà alla rete del Venetico, pareggiando  con Grioli e conquistando l’intera posta in palio con il bomber Boni. Vittoria in rimonta per la formazione del Presidente Ivano Cantello che supera per 2-1 al Comunale di Galati l’ottima compagine di Venetico.
Primo Tempo: Parte subito forte la squadra messinese dello Zafferia  che imprime subito il proprio ritmo alla gara, creando diversi pericoli alla porta della compagine tirrenica, con il duo Boni e De Stefano. La gara è combattuta, con gli ospiti che nonostante la pressione dei padroni di casa riescono ad arginare l’offensiva dei locali. La prima frazione  si conclude sul punteggio di 0-0, con gli  ultimi minuti di gara che non riservano particolari sussulti anche se i padroni di casa cercano il gol trascinati dal vivace Roberto Boni, una vera spina nel fianco della retroguardia del Venetico.
Secondo Tempo:Al rientro in campo  lo Zafferia cerca di ridisegnare la squadra  facendo da subito  due cambi il fantasista Grioli che si piazza dietro le punte per l’esterno sinistro Gangemi ,ed il terzino sinistro Puglisi per De Luca, adottando un 4-3-1-2. Con il nuovo assetto tattico, lo  Zafferia ci prova da subito ma non riesce a concretizzare, anzi sono gli ospiti a portarsi in vantaggio: un incertezza del difensore M. Di Lorenzo e del portiere Romano regalano il momentaneo 0-1 al Venetico. Sotto di un gol, il mister dello Zafferia ridisegna nuovamente il modulo tattico passando al  3-4-3. La variazione porta subito i suoi frutti:  il difensore Di Lorenzo spostato in avanti dal mister messinese (si fa perdonare dell’ingenuità in occasione della rete ospite) si propone sulla fascia regalando al fantasista Grioli la palla  che porta lo Zaffferia sul 1-1.
La rete galvanizza lo Zafferia che crede nella vittoria e per l’ennesima volta ridisegna la squadra, fuori De Stefano che dopo aver speso molto lascia il  terreno di gioco a Piccolo che va a fare l’ esterno di destra mentre Grioli si piazza in attacco accanto al “bomber” Boni. Un 4-4-2 con i due mediani che fanno ottimo possesso di palla  Denaro  e Lo Duca, i due esterni Piccolo ed Alibrandi , in difesa Mangano, Di Lorenzo, Puglisi subentrato a De Luca e Pidala’ al posto dell’’infortunato Voccio. Lo Zafferia si propone in avanti alla ricerca del gol della vittoria, sfiorando il gol con Lo Duca che dopo un uno-due con Alibrandi sbaglia clamorosamente a porta spalancata il gol del 2-1.  Lo Zafferia non molla, come al solito ci prova e ci riprova fino a mettere il sigillo del definitivo 2-1con  il solito Boni. Arrembaggio finale del Venetico  che si proietta in avanti nel tentativo di riacciuffare il pareggio, contro  la formazione dello Zafferia , che forte del vantaggio si difende con ordine chiudendo qualsiasi varco verso la porta di Romano. Minuti finali palpitanti ma il risultato premia al triplice fischio finale i Zafferoti.Un plauso va fatto anche al Venetico per aver disputato un ottima gara mettendo in difficoltà i padroni di casa.