L’Usclo Pace supera 4-1 il Mongiuffi: la vetta a soli due punti.

Importante vittoria della compagine dell’Usclo Pace di mister D’Ascola che espugna con una prova da grande squadra il “Mario Lo Turco” di Letojanni contro la compagine locale del Mongiuffi Melia. Un successo  che consente alla “banda” D’Ascola di accorciare la classifca portandosi a soli due punti dalle tre battistrada (Gescal, Granitese e Letojanni). Una gara dai due volti: primo tempo tutto a favore del Mongiuffi Melia che si rende pericoloso in almeno quattro occasioni, ma a fermare gli avanti locali c’è sempre lui l’esperto Piero Maggio sopranominato dai suoi fan “The Wall” che con le sue parate lascia in gara la propria squadra.
La rete del vantaggio dei padroni di casa nasce su un erroraccio dell’esperto Cacciola che su un appoggio di testa verso il portiere Maggio, non riesce a dosare bene la forza da imprimere al pallone consentendo l’inserimento dell’attaccante di casa che realizza il gol del vantaggio mettendo alle spalle dell’incolpevole Maggio. L’Usclo Pace accusa il colpo, incapace di reagire, allora  al 30’ entra in scena lo stratega D’Ascola che effettua il primo cambio della gara: fuori Venuto dentro Sferrazza, l’ingresso del centrocampista dà più verve ed imprevedibilità agli ospiti. Mossa che porta il suo primo frutto allo scadere della prima  frazione di gara con Longo che ha sui piedi la palla  del possibile pareggio, ma tira addosso al portiere di casa. Il primo tempo si chiude con un Usclo Pace irriconoscibile con una difesa ballerina, un centrocampo lento ed un attacco evanescente.
Negli spogliatoi mister D’Ascola è una furia! Con il risultato che al rientro in campo l’Usclo Pace parte subito forte: Longo ancora una volta impreciso si trova la palla del pari e dall’altezza del dischetto del rigore, con il portiere fuori causa, manda incredibilmente fuori. Sembra una gara stregata per gli ospiti che non molla anche perché l’Usclo ha abituato i propri tifosi a clamorose rimonte. Sugli sviluppi di un corner arriva la rete del pareggio grazie all’intuito di D’Agostino che mette alle spalle del numero uno di casa. Il pareggio galvanizza l’Usclo Pace che intensifica gli attacchi e verso il 60’si porta in vantaggio  con un gran tiro di Zanghì ( non nuove a queste prodezze) che si insacca all’incrocio dei pali.  Passati in vantaggio, mister D’Ascola richiama Francesco Maggio al suo posto Antonante. Mossa che risulta determinante, in quanto il neo entrato da ordine al centrocampo, in più procura il rigore che De Tommasi prima di lasciare il campo trasforma portando il risultato sul 1-3. Il Mongiuffi Melia non c’è, allora sono ancora gli ospiti con il solito D’Agostino ben servito da Longo realizza il definitivo 1-4 e la sua doppietta personale.
Ottimo secondo tempo della squadra di mister D’Ascola che dopo una prima frazione da incubo, realizza l’impresa di battere sonoramente un discreto Mongiuffi che si deve inchinare alla grande bravura di Piero Maggio nei primi 45’ se non riesce a mettere a segno altre marcature. Il migliore in campo il portiere Piero Maggio. Adesso la classifica dell’Usclo Pace si fa ancora più interessante….. solo due punti li separano dalla vetta!!!! Perché non credere nella promozione diretta?