Il Contesse vince il derby 3-2 con il Pompei.

Il Fc Contesse conferma la regola del “Comunale” di Galati Marina battendo il Pompei con il risultato di 3-2. Per la squadra di Andrea Argento si tratta del successo numero nove tra le mura amiche in questo campionato, un successo ottenuto con fatica e orgoglio dai gialloblù contro un Pompei in condizioni straordinarie. Pronti via ed il Fc Contesse è già in vantaggio. Domenico Schepis al 1′ serve Brigandì che si inserisce alle spalle dei difensori del Pompei, si presenta solo davanti a Rasi e mette dentro l’1-0. Il vantaggio narcotizza i padroni di casa che perdono inspiegabilmente metri di campo ed il pallino del gioco lasciandolo agli avversari. Il Pompei preme sull’accelleratore per cercare il pari. Sforzi premiati al minuto 26′. Tuttobene mette dentro l’area una punizione da posizione defilata, la difesa del Contesse perde di vista Cucinotta che sbuca a centro area e batte Papale.
Gli ospiti ci credono e continuano a pressare in modo asfissiante il Fc Contesse che sembra non riuscire a trovare il bandolo della matassa. Grattacapi che trovano una loro soluzione allo scadere della prima frazione. Enea spinge e si propone per la prima volta lungo l’out di sinistra e mette in area un cross con il contagiri per Davì. Il centravanti gialloblù fà sponda per l’accorrente Aversa che in girata trova il gol del nuovo vantaggio del Fc Contesse. Il gol è un vero apriscatole per i padroni di casa che scendono in campo nella ripresa con maggiore personalità prendendo in mano le operazioni. Nel miglior momento dei gialloblù però, arriva la rete del 2-2. Tuttobene si veste nuovamente dei panni di assistmen servendo Volta sul filo del fuorigioco. Il centrocampista ospite, una volta entrato in area fà partire un tiro di rara potenza diretto sul secondo palo che sorprende Papale.
Questa volta in Contesse non si scompone e, dieci minuti più tardi, arriva la rete del 3-2. Affinita, entrato in campo da una manciata di secondi, si incunea tra le maglie della difesa del Pompei e subisce un fallo a circa venti metri dalla porta avversario. Micari si incarica di battere e realizzare il calcio di punizione che manda in naftalina il match. Nei minuti finali non succede più nulla. Le squadre stremate anche dal grande caldo non riescono più ad affondare i propri colpi. Per il Fc Contesse tre punti fondamentali per tenere in vita reali speranze di riagganciare il quinto posto. Per il Pompei una prestazione davvero convincente per gioco espresso e condizione fisica.
Fc Contesse-Pompei 3-2 Marcatori: 1’pt Brigandì (C), 26’pt Cucinotta (P), 45’pt Aversa (C), 19’st Volta (C), 29’st Micari (C) Fc Contesse: Papale, Aversa, Enea, Billè E., Corsaro (37’st Scarcella), Barbaro, Micari, Giove, Davì, Schepis D. (29’st Affinita), Brigandì (26’st Pellegrino). A disp.: Orecchio, Golino, Laganà, Schepis A. All.: Andrea Argento Pompei: Rasi (4’st Tuttobene M.), Sottile, Lo Piano, Modica (32’st Pernice), Morabito, Parlavecchio, De Salvo, (47’pt La Mazza) Volta, Cucinotta, Tuttobene G. (38’st Naccari), Origlia. A disp.: Egitto, Rizzo, Briguglio. All.: Roberto Tuttobene Arbitro: Tomaso di Messina Note: Ammoniti Aversa, Schepis D. e Pellegrino del Fc Contesse, Morabito, Modica e Pernice del Pompei.