Il Forza D’Agrò 5-1 al Motta nell’ultima gara in casa.

Il Forza D’Agrò chiude con il botto l’ultima gara casalinga di campionato rifilando un secco 5-1 al Motta. I ragazzi di mister Santino Spadaro ci tenevano a chiudere con un risultato positivo davanti ai propri tifosi per festeggiare la  conclusione  del loro primo campionato di Terza Categoria. Un torneo in cui la Società del Presidente Evaristo Lo Giudice con la guida tecnica di Santino Spadaro ed un gruppo di ragazzi su tutti i tre veterani: il capitano Antonio Tamà, Peppe Carciotto, Nino Costa e Domenico Muscolino supportati dai giovani come Camelia e Cristian Muscolino, pur alla prima esperienza in un campionato Figc, è stata soprattutto nel girone di andata, una sicura protagonista dando filo da torcere alle squadre più blasonate.
La partita: Si dalle prime battute di gara  si intuisce subito la voglia di vittoria dei Forzesi che partono subito forte costringendo gli ospiti sulla difensiva ma pronti a colpire di rimessa. Al 20’ sul punteggio inchiodato sullo 0-0, i padroni di casa rimangono in dieci per l’espulsione di Militello: proprio il cartellino rosso per il giocatore forzese trasforma la squadra. I ragazzi di mister Spadaro tirano fuori quell’orgoglio che li aveva contraddistinti nella prima parte della stagione, pur in inferiorità numerica mette  gli avversari alle corde. Al 24’ e 28’ il bomber Nino Costa fa le prove generale sciupando due ottime palle-gol. La supremazia dei locali viene premiata al 35’ da Caponiti che beffa il portiere ospite Monte con un tiro dalla distanza. Sulle ali del vantaggio i forzesi continuano a premere sull’acceleratore alla ricerca del raddoppio con il Motta che tenta una timida reazione. Sul punteggio di 1-0 si conclude la prima f razione di  gara. 
In avvio di ripresa arriva il raddoppio dei padroni di casa: Costa fa fuori mezza difesa del Motta ponendo sul piatto d’argento un pallone che Caponiti sospinge in rete per il 2-0. Sembrava fatta, invece dopo 4’ il Motta riapre la partita: mischia in area forzese con Domenico Tatì che trova lo spunto vincente per superare il portiere Principato. Il Motta vede la possibilità della rimonta, un’illusione che dura poco fino a  quando  il veterano Domenico Muscolino  subentrato al 57’ al posto di Piras non decide di salire in cattedra. I forzesi nell’ultima mezzora di gara godono del rientro d iDomenico Muscolino (assente dal lontano Dicembre), proprio il centrocampista diventa il mattatore che mette  Kappaò la squadra del Motta: al 65’ si procura il penalty che Nino Costa trasforma, al 72’ e 84’ tira dal cilindo due magie dove il veterano portiere Monte non può fare altro che guardare la sfera che si insacca alle sue spalle e applaudire le prodezze del giocatore di casa.
Forza D’Agrò   5      Motta    1
Marcatori: 35’ e 55’ Caponiti, 59’  Dom. Tatì, 65’ Costa su rig., 72’ e 84’ D. Muscolino.
Forza D’Agrò: Principato, Puglia, Crupi, Nipo, Tamà, Smiroldo, Piras (57’ D. Muscolino), Caponiti, Costa, C. Muscolino, Militello. All. Santino Spadaro.
Motta: Monte, Cundari, Costanzo, Calabrò, Mannino, Donato (60’ Currò), Fontanarossa, Dom. Tatì, Cosentino, Dan. Tatì, A. Tatì (75’ Dilettoso).
Arbitro: Rinaldi di Messina.