Paolo Nassi segna il gol “Promozione ” del Calcio Granitese che vola in Seconda Categoria.

Niente spareggio!!! Il Calcio Granitese vince in rimonta sul terreno del Ciumaredda è conquista la Promozione in Seconda Categoria, grazie al passo falso della  Gescal che non va oltre il pareggio sul campo del Motta. E’ successo di tutto al Comunale di Bucalo: tre reti, due rigori sbagliati dalla Granitese e una traversa colpita da parte Ciumaredda, il tutto davanti  alla presenza di pochi spettatori tra cui il Presidente della Figc di Messina Carmelo Alfieri.  A segnare la rete che vale il salto in Seconda Categoria lo sgusciante Paolo Nassi al 67’ si trovava al posto giusto al momento giusto con estrema freddezza manda la sfera alle spalle dell’ottimo Crimi segnando  un gol che vale un’intera stagione.
Eppure non è iniziata nei modi migliori la partita da parte del Calcio Granitese che al 1’ si trova già sotto di una rete grazie ad un’invenzione di Ezio Lo Giudice che manda la sfera sul palo opposto della porta difesa da Corvaia. Inizia subito in salita la gara per i ragazzi di Mario  Lo Giudice che colpiti a freddo accusano il colpo. Al 9’ ci prova per la prima volta Paolo Nassi con la sfera che attraversa lo specchio della porta lambendo il palo sinistro destro. Sul capovolgimento di fronte l’episodio del primo calcio di rigore concesso dal direttore di gara per fallo per fallo di mano di un difensore di casa. Sul dischetto Antonino Falcone che indirizza la sfera nell’angolino alla destra di Crimi che si tuffa riuscendo ad intercettare la conclusione dal calcio di rigore. Due minuti più tardi Salvatore Brunetto si vede parata la conclusione da Crimi. Il Ciumaredda fa la sua onesta partita senza correre particolar pericolo: al 32’ Claudio Spadaro dal limite manda di poco fuori. Al 33’ esce dal suo torpore la Granitese con Pagano, ancora una volta Crimi dice di no alle conclusioni avversarie. Al 40’ suggerimento di Falcone per Salvatore Brunetto che questa  volta trova il varco giusto per superare Crimi. Un minuto più tardi Maurizio Lo Giudice cerca il raddoppio ma il tiro va di poco fuori. 
Al rientro in campo il Ciumaredda si presenta con Danilo Impellizzeri al posto di Spadaro, ma la fisionomia della gara non mutava, il Calcio Granitese non sembrava determinato a cercare la vittoria pur sapendo quello che stava accadendo in quel di Motta che stava imponendo il pari alla Gescal.  Al 55’ i padroni di casa con il neo entrato Impellizzeri colpiscono la traversa. Pronta la risposta ospite con Arena sopra la traversa. Al 60’ secondo rigore decretato dal direttore di gara per la Granitese per fallo di Fleri su Nassi. Questa volta sul dischetto si presenta Salvatore Brunetto che ha sui piedi la palla del vantaggio e la possibilità di mettere a segno la sua doppietta personale utile per vincere la classifica cannonieri. Anche questa volta il portiere Crimi ipnotizza i rigoristi avversari salva la propria porta dalla capitolazione. Incredibile!!! Secondo jolly fallito dalla Granitese per portarsi in vantaggio che significava primo posto solitario in classifica. Scampato il pericolo il Ciumaredda nell’arco di due minuti si rende pericoloso in area granitese: 62’ Trimarchi da fuori manda di poco a lato e Claudio Spadaro che illude i locali. Al 67’ la rete che decide il campionato: la sfera arriva a Paolo Nassi che da ottima posizione con estrema freddezza manda la sfera sul secondo palo della porta difesa da Crimi che questa volta si è dovuto inchinare. Una rete importante quella segnata da Nassi che significava Promozione che diventava sempre più concreta con il passare dei minuti fino a quando arrivata la notizia del definitivo pareggio della Gescal sul campo di Motta.
La gara iniziata con 25’ di ritardo rispetto a Motta (per un problema accaduto al primo arbitro designato sostituito all’ultimo momento da Alberto Santoro) scorreva senza emozioni con le due formazioni in attesa del triplice fischio finale che arrivava puntualmente per la gioia dei giocatori della Granitese increduli del finale di campionato, quando ormai tutti erano convinti alla vigilia di uno spareggio, invece il calcio ancora una volta ha riservato la solita sorpresa che nessuno avrebbe previsto. Dopo 30 giornate di un combattuto campionato ha laurearsi “Campione” è stata la squadra che all’inizio di stagione non partiva con i favori del pronostico, ma che nel corso del torneo grazie ad un gruppo ben affiatato guidato da un ottimo Mario Lo Giudice, il sogno è diventato realtà: la Seconda Categoria.

Ciumaredda    1   Calcio Granitese   2
Marcatori: 1’ E. Lo Giudice,  40’ S. Brunetto,  67’ Nassi.
Ciumaredda: Crimi, Spadaro (46’ Impellizzeri), Ferraro, D’Agostino, Trimarchi, Fleri, E. Lo Giudice, Ragusa, Sturiale ( 65’ S. Spadaro), E. Santoro, C. Spadaro. All. A. Fleres.
Calcio Granitese: Corvaia, Saetta ( 90’ Molino), Russo, Arena (82’ M. Puglia), A. Brunetto, Mannino, Lo Giudice, Nassi (89’ Savoca), S. Brunetto, Falcone, Pagano (60’ Carbone). All: M. Lo Giudice.
Arbitro: Alberto Santoro