Il savocese Andrea Palato allo stage tecnico della Juventus University.

Un sogno diventato realtà per il giovane tecnico savocese Andrea Palato. Il sogno di ogni sportivo tifare per la propria squadra del cuore, magari un giorno con il sogno di indossare la maglia bianconera in veste di  giocatore o visitare per qualche ora il “pianeta” dove si allenano i propri beniamini, toccare con mano tutto quello che circonda il mondo del calcio. Il sogno si è realizzato per Andrea Palato  con la sua partecipazione agli stage tecnici organizzati dalla “Vecchia Signora” presso la  Juventus University: la “prima Università del Calcio al mondo” nata con lo scopo di trasmettere, diffondere ed insegnare il modello, i valori e la cultura bianconeri ad allenatori qualificati.
Un progetto per garantire a bambini, giovani e ragazzi di tutto il mondo l’insegnamento del gioco del calcio secondo lo stile Juventus, nella massima valorizzazione del processo di crescita nella sua globalità. Un progetto unico, suddiviso in tre livelli di corso in grado di offrire differenti approfondimenti tecnici in base alle necessità degli iscritti e formare il team che andrà a gestire le attività ed iniziative di Juventus Soccer Schools in Italia ed all’estero.
Allora Andrea come è iniziata la sua esperienza con la Juventus School? “Il 15 gennaio del 2010 è iniziato il mio percorso con la Juventus Soccer School, prendendo parte al 1° Corso Base come allenatore delle giovanili. Tutto nasce dal mio impegno come  Istruttore presso la scuola calcio Akron Sport Savoca, la cui attività calcistica si svolge presso il Centro Polifunzionale di Mortilla, da qui il mio interesse  ad aggiornare le mie conoscenze presso una grande società come la Juventus”.
Il tuo primo contatto con il mondo Juventus è stata la partecipazione al primo livello del Corso Base? “Si. Una partecipazione di tre giorni, con  attività sia in campo che lezioni in aula sulla tecnica calcistica, sulla capacità motorie dei bambini, sulla psicologia, e sulle attenzioni che si devono avere sui bambini della scuola calcio”.
Il tutto dove si è svolto? “L’intera durata del corso si è svolto presso la  Juventus Training Center di Vinovo che ospita la maggioranza dei corsi: tre giorni di lezioni, dal venerdì alla domenica, lo stesso  centro tecnico dove si allena la prima squadra della Juventus”.
Dopo aver frequentato il corso di primo livello hai maturato altre conoscenze? “Ho continuato ad approfondire le mie conoscenze, dopo 2 mesi sono stato contattato dal centro studi della Soccer School per partecipare al 2° livello il Corso Super in questa sessione si è lavorato molto di più sul campo anche a livello di Preparazione Atletica con il Prof. Giuseppe Trucchi responsabile della Preparazione Atletica delle giovanili della Juventus a cui io ho prestato particolare attenzione essendo io Preparatore Atletico dell’ ASD Furci e Akron Sport Savoca.Si è anche parlato a livello medico e delle situazioni che si possono riscontrare in campo con il Dott. Saccia medico ufficiale della Juventus Soccer School”.
Infine hai partecipato anche all’ultimo livello del Corso Base? “Dopo il Corso Super ho partecipato a l’ultimo livello il Corso Top. Il Top e l’ultimo stadio dove danno le nozioni definitive sugli Allenamenti, sulla Preparazione Atletica, informazioni riguardanti infortuni che si posso riscontrare in campo, e anche sull’alimentazione del bambino. L’ultimo livello devo dire che è stato il più pesante ma anche il più bello in quanto ho allenato con delle mie esercitazioni i pulcini della Juve e poi abbiamo fatto una partita con tutti i colleghi del corso con le maglie ufficiali Juventus sul campo di allenamento della Juventus un esperienza davvero unica”.
Un percorso formativo utile per la tua crescita professionale, non solo dal punto di vista tecnico ma anche umano?“In questi tre livelli ho conosciuto delle persone che mi hanno dato davvero tanto a livello di conoscenza sul calcio e sui rapporti che si devono instaurare tra bambini e allenatore. Trasmettere ai bambini attraverso il gioco del calcio la passione verso questo sport che ultimamente si sta perdendo per le brutte situazioni di violenza e razzismo che si incontrano negli Stadi. Diamo un calcio alla Violenza e al Razzismo e divertiamoci come i bambini nel giocare e tifare. Forza Juve!!!!!
Un tassello imporante per la crescita professionale di Andrea Palato, iniziata nella Scuola Calcio dell’Akron Sport Savoca proseguita nella prima squadra come preparatore atletico con ottimi  risultati tanto da essere chiamato  da Ciccio Carpillo nella scorsa stagione nello  staff tecnico dell’Asd Furci in Seconda Categoria (contribuendo alla vittoria del campionato).
Questo è solo l’inizio di una carriera che può diventare ricca di successi, i 1200 tecnici  che hanno frequentato i corsi di Juventus University nei cinque anni di attività, oltre 100 hanno lavorato, lavorano e sono direttamente coinvolti nei progetti di Juventus Soccer Schools.