Il Valle del Mela trionfa al Torneo Internazionale “Costa Saracena”.

Si ripropone a livello internazionale il Torneo Costa Saracena, sostenuto dall’asd Due Torri e dal asd Global Soccer e col consorzio Costa Saracena. 38 società e 66 squadre hanno dato vita ad una 5 giorni intensa di calcio giovanile. Di rilievo la presenza del San Pietroburgo (Russia) vincitore tra i pulcini ed il Tue III.Ker Budapest(Ungheria) nei giovanissimi, in un torneo che Curasì, Bellinvia  e soci, stanno riportando in auge.
Nella categoria esordienti, il Catania calcio  ha bissato il successo del 2009 battendo ai rigori il Porto Empedocle di Filippazzo (vecchia gloria nota anche dalle nostre parti) vincendo ai rigori. Anche tra gli allievi il Catania calcio ha ottenuto il successo battendo l’Eurocalcetto di Palermo per 4-2 dopo una gara tirata e combattuta. L’egemonia etnea è stata però spezzata dalla prestigiosa prestazione dei giovanissimi del Valle del Mela che hanno messo a tacere le velleità dell’avversario mettendolo sotto per 2-0 pur dovendo rinunciare a Sofia e Pedrone infortunati.
Una gara encomiabile per condotta tecnico-tattica dei ragazzi di Giammoro che, al cospetto di una formazione composta da ragazzi che hanno disputato il campionato nazionale e peraltro rinforzata da numerosi prestiti, hanno zittito l’avversario e gli scettici e con un perentoria prestazione dove carattere e doti tecniche hanno prevalso in ogni zona del campo, hanno alzato meritatamente al cielo il trofeo. A nulla sono valse le scelleratezze arbitrali succube di una palese sudditanza, il Valle del Mela è andato oltre e, quando è giunto il triplice fischio, tutto il pubblico sugli spalti è andato in delirio per la vittoria dei magnifici ragazzi guidati da Cia. La valenza di Bella, la sicurezza di Milano, l’estro di La Fauci e la rivelazione Micali, sono stati determinati ma ognuno merito un plauso. Giammoro sportiva quest’anno può andare orgogliosa della società di calcio e dei ragazzi che hanno mietuto successi in continuazione.
Il Grande Slam, è stata opera loro, raggiungendo la semifinale regionale(sconfitti dai poi campioni del Pantanelli Siracusa) vincendo quindi in sequenza il “Tirreno Cup”, Il “Barone Collice” di Camigliatello ed il “Costa Saracena”, quanto di meglio offriva il panorama giovanile. Un gruppo formidale, unito in ogni ordine e grado e che ha mietuto successi ed ammirazione, non solo per i risultati ma soprattutto per il giuoco espresso tant’è che ragazzi sulla carta di valore superiore quali i catanesi, hanno alzato bandiera bianca sconfitti non solo nel risultato ma dall’enorme bagaglio tecnico-tattico che i giallorossi hanno messo sul piatto di una bilancia che s’è subito spostata  dalla loro parte.
Paolo Mandanici e Peppe Nania possono veramente andare fieri e gli sforzi che la società sta compiendo per migliorarsi, sono certamente compensati da soddisfazioni di tale portata.
Valle del Mela: Costa(Marino), Ferrara, Bertè(Cafeo), Bella, Magazzù, Milano, Terrizzi(Giannetto), Micali, Mento(Campanella), La Fauci, Aloe.
Catania:Vinci, Battaglia, Gitto, Castagnolo, Scardino, Tripi, Caruso, Scibilia M., Castagnolo, Addamo, Scibilia G.
Arbitro:De Pasquale(Barcellona)
Reti:p.t. 15’ Micali, s.t. 31’ La Fauci.