Il giovane Guglielmo Miano (Sportinsieme) ad un passo dal Furci.

Uno dei protagonisti del calcio mercato della stagione sportiva 2010/11 riguardo il campionato di Prima Categoria è senz’altro: il giovane Guglielmo Miano. Il 21enne santateresino cresciuto nelle giovanili dello Sportinsieme fino ad approdare in prima squadra nell’ultima stagione con la maglia gialloblu risultando determinante con i suoi 3 gol ( frutto di nove punti) decisivi contribuendo notevolmente alla vittoria del campionato. In questa estate di mercato, pochi soldi a disposizione per i club, il giovane Miano sembra sul punto di approdare ( c’è già l’accordo tra lo Sportinsieme e Furci) sull’altra sponda del torrente Savoca sponda furcese alla corte di mister Ciccio Carpillo.
Allora Guglielmo la prossima stagione indosserai la casacca giallorossa del Furci? “ Non lo so. Il cuore mi dice di continuare nello Sportinsieme dove sono cresciuto calcisticamente avendo la possibilità di giocare per la prima volta in Promozione. Un campionato impegnativo dove bisogna allenarsi tutti i giorni cosa che io per impegni lavorativi non posso sostenere”.
Ti rifaccio la stessa domanda: c’è il Furci nel tuo futuro? “ Diciamo che ci sono stati dei contatti sia con il sottoscritto che con i dirigenti dello Sportinsieme, aspetta loro l’ultima decisione”.
Se non rientri nei piani dello Sportinsieme, Furci sarebbe la piazza ideale per te? “ Una realtà sportiva dove il pallone è pane quotidiano, con una tifoseria calda. Conosco l’ambiente è soprattutto mister Carpillo che già nella passata stagione mi voleva nella sua squadra”.
Lasciamo il futuro diamo uno sguardo al recente passato. Che emozione fa vincere un campionato da protagonista? “ Sicuramente un’emozione fantastica , per me è stata la prima volta. Un successo che ci ha riapagato dei sacrifici sostenuti durante la stagione, soprattutto della delusione della finale play-off persa un’anno fa a Pedara”.
Nel momento critico del campionato hai avuto paura di non farcela? “ No. Nell’arco di una stagione prima o poi capita di aver un calo di risultati ma non di gioco. Nonostante il periodo negativo coi eravamo fiduciosi, compatti nel raggiungere il nostro obiettivo”.
Alla fine è arrivata la Promozione? “ Un gruppo fantastico, amici anche al di fuori dal campo, nel momento difficile la nostra compatezza ha fatto la differenza”.
Eppure ad inizio stagione volevi lasciare lo Sportinsieme? “ Volevo fare altre esperienze, ma allo stesso tempo volevo restare per cancellare la delusione di Pedara, una sconfitta bruciante, ripagata a distanza di una stagione”.
Nella stagione vincente dello Sportinsieme, chi è stato secondo te il  giocatore determinante? “ Sicuramente Roberto Frazzica. Nonostante i suoi problemi fisici è risultato alla fine il bomber di sempre. Forse il giocatore più forte senza dubbio GianDomenico Lo Re”.
Il tuo sogno nel cassetto? “ Continuare a far bene, magari vincendo altri campionati”.
Chiudiamo con il tuo idolo? “ Mario Balottelli”.